Politica / Regione

Commenta Stampa

In diretta dal Consiglio Regionale. A breve speciale Video

Campania: Al via il Consiglio Regionale. Romano presidente


.

Campania: Al via il Consiglio Regionale. Romano presidente
12/05/2010, 13:05

E' finita la cerimonia d'insediamento del Consiglio Regionale della Campania. Una folla di giornalisti si è accalcata all'ingresso della Sala Consiliare, in attesa che sfilassero tutti i consiglieri, compreso il neo Presidente Stefano Caldoro. La prima a fare l'ingresso nell'assise regionale è stata Sandra Lonardo, eletta nelle fila dell'UDEUR e liberata dal divieto di dimora in regione appena pochi giorni prima della convocazione della prima seduta del Consiglio Regionale. La prima donna a mettere piede in consiglio, per questa nona legislatura, ha dichiarato di essere emozionata per aver preso di nuovo posto nell'aula consiliare ed ha auspicato che il neo Consiglio Regionale vigilerà e pianificherà, svolgendo al meglio i suoi compiti istituzionali. A chi le ha domandato se l'UDEUR entrerà o meno nella giunta di Caldoro, Lady Mastella ha glissato giustificando che non era quella la sede per affrontare "questi argomenti".

Dopo l'ex presidente del Consiglio Regionale è stato il turno dell'ex vice presidente Valiante, che ha dichiarato che l'opposizione lavorerà per garantire sicurezza al popolo campano dopo lo sforamento del patto di stabilità. Inoltre, Valiante ha già detto che si batterà per migliorare la situazione della sanità campana, non prediligendo solo quella di Salerno. Il primo della coalizione di maggioranza che ha fatto ingresso in aula è stato il sottosegretario all'economia e coordinatore regionale del PDL Nicola Cosentino, il quale, accompagnato dal presidente della Provincia di Napoli Luigi Cesaro, ha ribadito che per la designazione della Giunta mancano pochi giorni, mentre la giornata di oggi rappresenta l'inizio dell'avventura del centrodestra dopo anni di malagestione della Regione Campania.

Tutti presenti i 61 consiglieri eletti dal popolo. Il presidente ad interim Colasanto ha nominato come segretarie della seduta le giovani del PDL Mafalda Amente e Antonia Ruggiero. La proposta del capogruppo Fulvio Martusciello di nominare Romano come presidente del consiglio è stata accolta da tutti, tranne che dall'area IDV che ha spinto affinchè si andasse alle votazioni. Sono entrati in consiglio, dopo il provvedimento di sospensione del tribunale di Napoli nei confronti di Alberico Gambino e Roberto Conte, Paolino Monica e Carmine Sommese, primi dei non eletti nelle liste di Pdl e Alleanza di Centro. Presenti anche Mara Carfagna ed Alessandra Mussolini che, insieme ai consiglieri che ricoprono altri incarichi, hanno sei mesi di tempo per scegliere se proseguire la loro avventura in Regione o continuare a ricoprire gli incarichi amministrativi negli Enti di appartenenza.

Paolo Romano è stato eletto presidente con 55 voti su 61. Ha ringraziato gli amici che l'hanno proposto, ma anche Vincenzo de Luca che ha appoggiato senza batter ciglio la sua nomina come principale rappresentante dell'aula consiliare. Romano ha dato la parola a Sandra Lonardo, in qualità di ex, che ha fatto gli auguri non solo al suo successore, ma anche a tutte le persone che in questi anni hanno contribuito a rendere unica la sua avventura in regione. I Vice Presidenti nominati sono stati Valiante (PD) e Iacolare (UDC).
 

Commenta Stampa
di Livio Varriale
Riproduzione riservata ©