Politica / Regione

Commenta Stampa

Campania, Amendola (PD): dal governo del fare a quello delle poltrone


Campania, Amendola (PD): dal governo del fare a quello delle poltrone
15/03/2011, 14:03

NAPOLI 15 MARZO - "Siamo passati dal governo del fare a quello delle poltrone". A dichiararlo e' Enzo Amendola, segretario regionale del Pd Campania, dopo la decisione della commissione Affari generali del Consiglio regionale che, a maggioranza, ha approvato il raddoppio degli incarichi in giunta con l'introduzione dei sottosegretari.

"Ci sono un'infinita' di problemi irrisolti sui quali occorrerebbero decisionismo e rapidita'. Invece il centrodestra, immune alla sobrieta', ama dedicarsi ad altro" continua Amendola.

"Sono ormai dei professionisti nel conservare i doppi incarichi e aumentare i costi della politica: dai presidenti delle Province che sono anche parlamentari ai sindaci assessori, come Giovanni Romano, che ancora non si sono dimessi. E' uno schiaffo ai cittadini e alle imprese che pagheranno il prezzo della crisi con l'aumento delle tariffe e delle tasse" spiega Amendola.

"I fatti e le scelte di questa maggioranza dimostrano che i proclami della campagna elettorale erano pura e semplice demagogia" spiega Amendola che
aggiunge: "Chi dice che questa riforma non costera' nulla mente spudoratamente. Le spese della duplicazione degli assessori sono invisibili perche' sono legate alla frammentazione delle funzioni di governo, al proliferarsi degli staff e soprattutto alle "polpette", sulle quali il centrodestra si e' specializzato" conclude il segretario regionale Pd.

Commenta Stampa
di Redazione
Riproduzione riservata ©