Politica / Regione

Commenta Stampa

Campania, approvato in giunta il calendario scolastico 2011/2012


Campania, approvato in giunta il calendario scolastico 2011/2012
06/07/2011, 17:07

E' stato pubblicato sul sito della Regione Campania, (www.regione.campania.it), il calendario scolastico  2011/2012, approvato dalla giunta regionale, su proposta del’assessore all’istruzione, Caterina Miraglia. In Regione Campania le lezioni, per ogni scuola di ogni ordine e grado – inizieranno mercoledì 14 settembre 2011 e si concluderanno sabato 9 giugno 2012. I giorni di scuola saranno in totale 204. Le scuole dell’infanzia, nel periodo successivo al 9 giugno 2012 e sino al 30 giugno 2012, termine ordinario delle attività educative, possono svolegre attività didattica se esistono oggettive esigenze da parte dell’istituto e delle famiglie.. I giorni di vacanza individuati dall’Assessorato sono, oltre a quelli fissati dal Ministero, i seguenti: 2 novembre 2011, dal 23 dicembre 2011 al 7 gennaio 2012, in occasione delle vacanze natalizie; 21 febbraio 2012, carnevale; 19 marzo 2012; dal 5 aprile 2012 al 10 aprile 2012 per le vacanze pasquali.

Le singole istituzioni scolastiche hanno facoltà di prevedere ulteriori quattro giorni di vacanza in relazione alle esigenze derivanti dai piani dell’offerta formativa

“Alle Scuole e agli Istituti di tutti gli ordini e gradi - ha dichiarato l'Assessore all'Istruzione della Regione Campania. Caterina Miraglia, è riconosciuta la facoltà di anticipare o posticipare, per non più di cinque giorni, la data di inizio delle attività scolastiche per motivate esigenze e con riferimento alla vocazione turistica del territorio”.

“ Abbiamo previsto, inoltre, come giorni di vacanza il due novembre, affinché cresca negli studenti il valore della memoria per i defunti e, il 19 marzo, giorno del sacrificio di don Peppino Diana, per educare alla cultura della legalità, nel nome di una delle tante vittime innocenti della criminalità organizzata in Campania” ha concluso l’assessore.

Commenta Stampa
di Redazione
Riproduzione riservata ©