Politica / Regione

Commenta Stampa

Campania, Bilancio, Amendola (PD): clientele e cattiva gestione stravolgono le regole


Campania, Bilancio, Amendola (PD): clientele e cattiva gestione stravolgono le regole
28/02/2011, 10:02

NAPOLI 26 FEBBRAIO – “Questa mattina avevo auspicato che il bilancio della regione Campania evitasse il solito assalto alla diligenza, fatto di clientelismi e di solite prebende non nell'interesse generale della Campania” a dichiararlo e’ Enzo Amendola, segretario regionale del Pd Campania, dopo l’esito della riunione dei capigruppo in Consiglio regionale che si e’ tenuta oggi pomeriggio.
“Un auspicio che dopo poche ore si rivela vano. Al Consiglio regionale va in discussione un bilancio che rappresenta una maggioranza consiliare in confusione, che stravolge le regole e rende inammissibili emendamenti dell’opposizione volti a qualificare la spesa pubblica della Regione” aggiunge.
“Abbiamo chiesto rigore e sobrieta' per spostare risorse dai favori alle clientele verso il welfare e le fasce piu' deboli. A poche ore dalla convocazione del Consiglio, la maggioranza si dedica in maniera arrogante a difendere gli interessi di pochi con l'evidente effetto che tutte le belle parole pronunciate anche dal presidente della Regione, Stefano Caldoro, si rivelano nei fatti pure petizioni di principio” aggiunge Amendola.
“Basterebbe pensare che dopo tante chiacchiere sulla riduzione e l’accorpamento delle societa’, se ne creano d’incanto altre due.
Sembra la fabbrica S. Pietro” conclude Amendola.

Commenta Stampa
di Redazione
Riproduzione riservata ©