Politica / Regione

Commenta Stampa

Campania, Consiglio Regionale approva bilancio 2010


Campania, Consiglio Regionale approva bilancio 2010
31/12/2009, 10:12


NAPOLI - Anche quest’anno, il Consiglio Regionale della Campania, presieduto alternativamente dai Vice Presidenti Gennaro Mucciolo e Salvatore Ronghi, ha approvato, entro il termine di legge del 31 dicembre, la manovra di Bilancio della Regione Campania per l’anno 2010. Precisamente, l’Assemblea legislativa, a maggioranza (Pd, Pse, Ls, Verdi), con il voto contrario del centro destra (PdL, MpA, Udc, Udeur) e l’astensione di Italia dei Valori, ha approvato il Bilancio di previsione per l’anno 2010 e Bilancio pluriennale 2010-2012 e Legge Finanziaria 2010 (esito della votazione: 43 presenti, 43 votanti, 24 favorevoli, 15 contrari, 4 astenuti).
Il centro destra ha votato, invece, favorevolmente per il Bilancio di previsione del Consiglio Regionale della Campania per l’anno finanziario 2010, che, pertanto, è stato l’unico provvedimento della manovra finanziaria ad essere approvato all’unanimità.
Questi i principali interventi previsti dalla Legge finanziaria 2010:

- NO ALLA PRIVATIZZAZIONE DELLE RISORSE IDRICHE  Contrariamente a quanto previsto dal Decreto Ronchi, che ha disposto la liberalizzazione dei servizi idrici, la finanziaria della Regione Campania stabilisce che, in assenza di intese con lo Stato in merito alle politiche relative alle società di distribuzione dell’acqua potabile, le aziende operative nella Regione Campania devono avere la maggioranza assoluta dell’azionariato a partecipazione pubblica e che tutte le forme attualmente in essere di gestione del servizio idrico con società miste o interamente private decadono a far data dalle scadenze dei contratti di servizio in essere. La norma prevede, altresì, che i proventi ricavati dalla utilizzazione del demanio idrico sono destinati al finanziamento degli interventi della risorsa idrica e dell’assetto idraulico ed idrogeologico sulla base delle linee programmatiche di bacino.

- NO AL NUCLEARE IN CAMPANIA - In vista della individuazione da parte del Governo delle aree sulle quali installare centrali per l’energia nucleare, la legge finanziaria regionale prevede che il territorio della Regione Campania è precluso all’installazione di impianti di produzione di energia elettrica nucleare, di fabbricazione e di stoccaggio del combustibile nucleare nonché di depositi di materiali radioattivi. La norma prevede, altresì, che la Regione Campania predispone un programma di interventi al fine di migliorare, con riferimento agli impianti di pubblica illuminazione, l’efficienza energetica, la sicurezza pubblica e la salvaguardia dell’ambiente. Il programma degli interventi di adeguamento sarà attuato, a seguito di un censimento dello stato degli impianti di Pubblica Illuminazione attraverso un bando per l’efficienza energetica avente come destinatari i comuni della Regione Campania.

- ASSICURAZIONE RC AUTO ED RC MOTO “FIDUCIA CAMPANIA”- La legge finanziaria regionale istituisce il Comitato di studio “RC Auto” per far nascere la tariffa RC auto e RC moto “Fiducia Campania”. Il Comitato, composto da sette esperti di cui due in rappresentanza della Regione ed uno ciascuno per le Prefetture di Napoli e di Caserta, le associazioni dei consumatori, l’associazione dei periti assicurativi e dall’Ania, a costo zero, ha il compito di elaborare, entro quattro mesi dall’insediamento, una convenzione tariffaria denominata “Polizza Fiducia Campania” che, nelle province della Regione con tariffa particolarmente svantaggiata, sia ispirata al principio in base al quale chi è in classe di massimo sconto o in classe di ingresso deve ottenere l’applicazione della medesima tariffa di una qualsiasi altra città italiana a scelta della compagnia assicuratrice e indicata nel contratto sottoposto a convenzione, seguendo i relativi andamenti tariffari finchè non si verifichi un sinistro.

- INCENTIVI PER LE IMPRESE - Al fine di contrastare la grave crisi occupazionale è istituita una misura di incentivo all’occupazione a favore delle imprese che assumono a tempo indeterminato lavoratori in cassa integrazione guadagni straordinaria, lavoratori iscritti nelle liste di mobilità e disoccupati ed inoccupati.

La misura consiste in agevolazioni finanziarie alle imprese di tutti i settori produttivi aventi sedi produttive in Campania nella misura di euro 7.500 per ogni nuova unità assunta.

- CREDITO DI IMPOSTA - Al fine di favorire la ripresa occupazionale a seguito delle consistenti perdite occupazionali registrate su tutto il territorio regionale nel corso del 2009 a causa della crisi economica, è previsto lo stanziamento di Euro 50.000.000,00 per il credito d’imposta per l’incremento dell’occupazione.

- SOPPRESSIONE FARMACIE - Le farmacie istituite da almeno due anni per le quali non sono state ancora avviate le procedure concorsuali per assegnazione, ovvero quelle assegnate con diritto di prelazione alla gestione dei Comuni che ne hanno fatto richiesta e che, alla data di entrata in vigore della presente legge finanziaria, non sono state ancora aperte, vengono soppresse.

- TRACCIABILITA’ DELLA MOZZARELLA DI BUFALA - La Giunta Regionale, entro il 30 giugno 2010, presenterà un piano teso a consentire la tracciabilità del prodotto “Mozzarella di Bufala Campana” e la sua leggibilità già sulle confezioni di vendita del prodotto finale“. Il finanziamento del piano è a carico delle risorse del Piano di sviluppo rurale.

- CENTRO REGIONALE INCREMENTO IPPICO - Per l’espletamento delle attività istituzionali del Centro Regionale Incremento Ippico e per il rilancio dello stesso è finanziato il Risanamento Conservativo e il recupero funzionale delle strutture del centro di incremento Ippico di S. Maria Capua Vetere. Agli oneri derivanti si provvede con uno stanziamento di Euro 500.000,00.

- DEPURAZIONE ACQUE LITORALE DOMITIO FLEGREO E DESTAGIONALIZZAZIONE ATTIVITA’ TURISTICHE BALNEARI - La Giunta Regionale, entro sessanta giorni dall’entrata in vigore della presente legge, è autorizzata, sentita la competente Commissione Consiliare, in via prioritaria a finanziare i progetti di cui al Parco Progetti della Regione Campania inerenti la depurazione delle acque del litorale Domitio/Flegreo.

Le strutture turistiche ricettive e balneari insistenti nei territori del litorale domitio/flegreo, in deroga alla normativa e agli strumenti urbanistici vigenti, possono realizzare piscine, previo parere della competente sovrintendenza e della competente autorità demaniale.

Le strutture turistiche alberghiere dell’area possono avvalersi delle strutture balneari al fine della loro destagionalizzazione.

- RIPASCIMENTO DELLE COSTE - Al fine di porre rimedio al fenomeno delle erosioni costiere, particolarmente evidente nelle aree con costa sabbiosa, la Giunta Regionale presenta, entro il 30 giugno 2010, un piano di rinascimento delle coste, a partire dalle aree dove maggiormente il fenomeno è evidente, con individuazione delle fonti finanziarie relative.

- TURISMO CINOFILO NELLE AREE MONTANE - Al fine di contribuire al rilancio dell’economia delle zone montane e dei territori compresi nei parchi mediante il turismo cinofilo, (Cino-turismo) i Comuni ricompresi in queste aree istituiscono, anche d’intesa con gli organi di direzione degli Enti Parco medesimi, aree cinofile adibite esclusivamente all’addestramento ed all’allenamento dei cani da caccia ed alle conseguenti verifiche zootecniche. Nell’interno delle stesse i Comuni individueranno strutture ove consentire l’addestramento anche dei cani da pastore, da utilità e per cani adibiti alla Pet teraphy ed al soccorso. La realizzazione e gestione di tali aree e strutture sarà prevalentemente affidata a cooperative di giovani residenti nei Comuni interessati o ad imprenditori agricoli singoli o associati ed alle associazioni cinofilo-venatorie. In tali zone saranno altresì consentite, nell’arco dell’anno, prove zootecniche per il miglioramento delle razze canine da caccia e da pastore di cani iscritti alla anagrafe canina.

- DESTAGIONALIZZAZIONE DELLE ATTIVITA’ TURISTICHE ALBERGHIERE - Nelle more dell’approvazione del PUAD e al fine di assicurare e promuovere la destagionalizzazione delle attività turistiche balneari, a facoltà del titolare di concessione demaniale è consentita la permanenza delle strutture balneari quali pertinenza dell’attività per l’intero anno solare. Non è possibile prevedere biglietti di ingresso per l’accesso alla battigia ove l’unico accesso alla stessa è quello dell’uso in concessione ai privati.

GALA’ DELLA FICTION - La Regione Campania dà valore di evento regionale al Galà della “fiction” che si terrà ogni anno a Castellammare di Stabia.

- CONFIDI PER L’ACCESSO AL CREDITO DELLE COOPERATIVE SOCIALI - Al fine di consentire il superamento della odierna fase congiunturale di crisi finanziaria, si favorisce l’accesso al credito delle cooperative sociali di cui alla legge 8 novembre 1991, n. 381, attraverso il rafforzamento delle garanzie prestate dai Confidi mediante la costituzione, secondo le modalità di cui alla legge regionale n. 10 del 2008, di fondi patrimoniali dedicati al’incremento del volume dei finanziamenti concessi dal sistema bancario convenzionato con i Confidi. Per tale misura straordinaria sono appostate risorse pari a Euro 3.000.000,00.

- FONDO DI SOLIDARIETA’ PER LE AZIENDE AGRICOLE - E’ istituito il “Fondo di solidarietà e di sostegno a favore delle aziende agricole in stato di grave emergenza economica e di mercato”, con particolare riferimento ai comparti di rilevanza regionale interessati alla riforma delle OCM (Organizzazioni Comuni di Mercato). Le risorse del fondo previste dal comma 1 sono destinate agli aiuti in favore degli imprenditori agricoli, così come definiti dall’art .2135 del Codice Civile, che hanno subito una riduzione annua del proprio reddito pari o superiore al 30% rispetto alla media del triennio precedente. Per l’anno 2010 è destinata al “Fondo di solidarietà e di sostegno a favore delle aziende agricole in stato di grave emergenza economica e di mercato” la somma di 10 milioni di euro.

- ARCAPA - E’ istituita ai sensi dell’art. 3 del D.Leg.vo 27 maggio 1999, n. 165, l’Agenzia Regionale della Campania per i Pagamenti in Agricoltura quale organismo pagatore per la Regione Campania, ai sensi del Reg. CE n. 1663/1995 del 7 luglio 1995 e successive modifiche e del D.Leg.vo n. 165/1999 relativamente alla gestione degli aiuti, contributi e premi finanziati dalla politica agricola comune ai sensi del Reg. CE n. 1290/2005 del 21 giugno 2005. Agli oneri, quantificati in Euro 400.000,00.

- IRVVC - E’ istituito l’Istituto Regionale della Vite e del Vino della Campania (IRVVC) al quale sono demandate le funzioni di supporto alla Regione e, ove richiesto, agli Enti Locali nelle seguenti materie: a) lo sviluppo tecnico, economico e sociale del sistema vitivinicolo campano; b) lo studio, la difesa e la valorizzazione del patrimonio dei vitigni autoctoni campani;c) la qualificazione, la ricerca e lo sviluppo delle conoscenze e delle tecnologie applicate alla viticoltura ed ai processi produttivi del vino; d) il supporto alla definizione del processo di programmazione delle politiche per la valorizzazione regionale del sistema vino in Italia e nel mondo; e) la gestione del processo di pianificazione e attuazione dei servizi di comunicazione, di promozione e internazionalizzazione per le imprese della filiera viti-vinicola; f) il monitoraggio dei risultati delle politiche attuate e dell’andamento del sistema vino campano (Osservatorio). Agli oneri derivanti dall’attuazione della presente norma la regione fa fronte mediante l’Istituzione di apposito capitolo nel Bilancio di previsione della Regione Campania denominato Istituto della Vite e del Vino Campano e lo stanziamento di euro 400.000,00 a valere sulla UPB 2.83.243

- TUTELA BIODIVERSITA’ E VALORIZZAZIONE TRADIZIONI AGROALIMENTARI E AGRITURISTICHE LOCALI

Un milione di euro viene destinato alle attività agroalimentari e agrituristiche e si sancisce il principio che gli insediamenti energetici devono essere distanti almeno 500 metri lineari dalle coltivazioni viticole.

- DISTRETTO VITIVINICOLO NEI COMUNI AREE DOC E DOCG - Il Distretto vitivinicolo è istituito in tutti i Comuni delle aree Doc e Docg della Regione Campania. Per tale attività si provvede con lo stanziamento di Euro 20.000,00.

- PROROGA REDDITO DI CITTADINANZA - E’ prorogata per l’anno 2010 la sperimentazione del reddito di cittadinanza di cui alla legge regionale 19 febbraio 2004, n. 2 assicurando copertura agli aventi diritti, fino ad un massimo di 30.000.000,00 di Euro.

L’ulteriore somma necessaria per la copertura dell’intero esercizio finanziario è subordinata alla concessione delle risorse da parte dello Stato.

- COMITATO “CITTADINANZA E DIGNITA’”

E’ istituito presso la Regione Campania – AGC 18 - il Comitato “Cittadinanza e Dignità” per l’analisi e lo studio di misure di sostegno destinate alle fasce sociali indigenti, al quale partecipano i Dirigenti delle Aree generali di coordinamento competenti in materia di bilancio, di politiche sociali, di politiche del lavoro e di assistenza sanitaria. Per le spese del comitato sono previsti 30.000,00 euro.

- ORATORI E PARROCCHIE - La Regione incentiva e promuove, nei limiti delle risorse di bilancio disponibili, l’attivazione e la realizzazione di oratori e di spazi parrocchiali quali luoghi di promozione e di attività sportive dilettantistiche, sociali, assistenziali, culturali, turistiche, ricreative e di formazione extrascolastica della persona. La Giunta Regionale individua, entro 30 giorni dall’entrata in vigore della presente legge, i beneficiari,le modalità attuative e le condizioni di accesso ai finanziamenti. Per l’anno 2010 è stanziata la somma di Euro 2.500.000,00.

- DIOCESI DI ACERRA – DIOCESI DI TEANO-CALVI

Sono previsti contributi straordinari, rispettivamente di 350.000,00 euro e 100.000,00 per le diocesi di Acerra e Teano-Calvi.

- FONDO PER LA CASA - E’ autorizzata l’ulteriore iscrizione nell’Unità provvisionale di base 1.3.10 denominata “CASA” della somma di Euro 25.000.000,00 per sostenere la programmazione finanziaria dei fondi necessari per gli interventi di riqualificazione urbana da utilizzare anche attraverso il “Fondo di rotazione per la realizzazione delle politiche della casa” di cui alla DGR 848/2009.

- AGEVOLAZIONI PER TARIFFE ELETTRICITA’ - La Regione Campania censisce i nuclei familiari residenti che hanno diritto alle agevolazioni sociali per elettricità, gas, canone telefonico e istituisce in favore di tale popolazione, senza necessità di istruire una pratica da parte dei beneficiari, un contributo straordinario per il 2010 tale da raddoppiare l’entità della o delle agevolazioni attualmente goduta, con effetto diretto sulle bollette.

Per effettuare tale aiuto straordinario si stanzia l’importo di quattro milioni di euro.

- ALLOGGI ERP IN STATO DI DEGRADO - I Comuni proprietari di alloggi ERP, in stato di degrado, possono stabilire l’abbattimento fino al 50% del canone di locazione.

- FINANZIAMENTO PROGETTI COMUNI – Per le opere pubbliche dei Comuni sono stanziati ulteriori euro 100.000.000,00 a valere sulla quota parte del Fondo Aree Sottoutilizzate (FAS) destinato ai comuni.

- LOTTA ALL’ABUSIVISMO EDILIZIO

8. Per incentivare la lotta all'abusivismo edilizio, il fondo di rotazione di cui all'articolo 12 della legge regionale 26 luglio 2002, n.15, è dotato per il corrente esercizio finanziario di euro 1.000.000,00. Le risorse recuperate dai Comuni per gli interventi di demolizione effettuati con oneri a carico dei terzi confluiscono nel Fondo medesimo.

- RIDUZIONE DEL 25% DELLE SPESE PER LE CONSULENZE DI GIUNTA E CONSIGLIO - Per l’anno 2010 le spese di consulenza del Consiglio e della Giunta devono essere inferiori del 25% rispetto a quelle sostenute nell’esercizio 2009, così come risultanti dal bilancio consuntivo.

- RIDUZIONE DI UN TERZO DEI COMPENSI DEGLI AMMINISTRATORI DELLE SOCIETA’ MISTE - Al fine di garantire la razionalizzazione della spesa regionale e valutare l’efficienza della partecipazione della Regione nel capitale sociale delle società partecipate, in caso di perdite non giustificate superiori ad un quinto del capitale sociale, i compensi degli amministratori vengono ridotti ad un terzo degli emolumenti percepiti. Nel caso in cui le società partecipate conseguino le perdite descritte al primo comma per tre esercizi consecutivi, la Regione provvede alla sostituzione dell’intero organo amministrativo.

- CERTIFICAZIONE AUTO E MOTO D’EPOCA - I cittadini residenti in Regione Campania possessori di auto e moto ultra ventennali ricomprese negli elenchi pubblicati, ai sensi dell’art. 63 della Legge n. 342/2000, dal Ministero delle Finanze, possono produrre autocertificazione di possesso dei requisiti di autenticità per l’ottenimento della idonea certificazione da parte dell’ASI (Autoclub Storico Italiano) di auto e moto d’epoca.

- COMUNI MONTANI - Al fine di consentire la maggiore accessibilità viaria dei Comuni montani, la Giunta presenta un piano di interventi per l’ammodernamento della viabilità. La misura viene finanziata con il programma di opere pubbliche in Campania.

- PROROGA TERMINI UTILIZZO RISORSE ENTI LOCALI - I termini per l’utilizzo delle risorse concesse agli Enti locali dalle Leggi regionali n. 51/1978, n. 3/2007, n. 42/1979 e n. 50/1985 non ancora utilizzate sono prorogati di un anno dalla data di entrata in vigore della presente legge. Al fine di consentire una maggiore accessibilità viaria ai Comuni classificati montani della Regione Campania, la Giunta Regionale presenterà, entro il 30 giugno 2010, un piano di interventi tesi all’ammodernamento ed alla messa in sicurezza della viabilità di collegamento con i centri montani della Regione Campania. Sono rifinanziati i programmi e i progetti di tutela ambientale, già approvati dalla Giunta Regionale, volti a rendere più vivibile e sicura la città di Napoli, in conformità a quanto già disposto nel precedente esercizio finanziario regionale, art. 11, comma 4, della legge regionale n. 1 del 19 gennaio 2009.

RISTRUTTURAZIONE EDIFICI DI CULTO - E’ istituito un fondo di Euro 3.000.000,00 da destinare alla realizzazione, ristrutturazione e alla manutenzione degli edifici di culto.

RIFORESTAZIONE - Al fine di consentire il recupero e la riqualificazione ai fini turistici ed ambientali delle fasce pinetate costiere, poste sul demanio pubblico, la Giunta Regionale presenterà entro il 30 giugno 2010, con l’ausilio delle aziende agricole sperimentali della Regione Campania, un piano di riforestazione cui potranno accedere gli enti pubblici gestori dell’area pinetata previa presentazione di appositi progetti.

FONDO GESTIONE BENI CONFISCATI CRIMINALITA’ ORGANIZZATA - E’ istituito un fondo destinato ai progetti di gestione e di adeguamento funzionale dei beni confiscati alla criminalità organizzata, già trasferiti ai Comuni, con trascrizione nei Registri immobiliari per le finalità previste della legge 7 marzo 1996, n. 109 ed assegnati in gestione a cooperative o associazioni di volontariato senza fine di lucro.

STABILIZZAZIONE PRECARI SANITA’ - Al comma 1 dell’articolo 81 della legge regionale 30 gennaio 2008, n.1, le parole “personale precario dipendente non dirigente” sono sostituite dalle seguenti “personale precario dipendente, con esclusione dei dirigenti di strutture semplici e complesse e previo accertamento delle specifiche necessità funzionali dell’amministrazione procedente (La norma serve per adeguare la legge regionale sulla stabilizzazione dei precari ai rilievi della Corte Costituzionale che ha escluso dalla stabilizzazione il personale dirigente). Per la stabilizzazione del personale dirigente medico di primo livello è prevista una procedura concorsuale.

DISCIPLINA SERVIZI FUNEBRI - I comuni devono disciplinare nei propri regolamenti le attività dei servizi funebri e dei lavori cimiteriali assicurando che tali attività siano espletate da impresa che garantisca, in via comunicativa e funzionale, il possesso di locali e mezzi idonei stabiliti dal regolamento comunale e con alle proprie dipendenze, con contratto di lavoro subordinato e continuativo, personale in possesso dei requisiti formativi. Le imprese già esercitanti devono adeguarsi ai requisiti entro il 31 dicembre 2011. La Giunta Regionale delibera il registro dei soggetti esercitanti l’attività funebre e di trasporto salme.

RIACQUISIZIONE REGIONE FUNZIONI TRASPORTI PROVINCE INADEMPIENTI

La Regione Campania riacquisisce le funzioni, in materia di trasporti, ed i poteri delegati alle Province che al 31 dicembre 2009 risultano inadempienti in materia di programmazione dei servizi di trasporto pubblico locale così come previsto dall’art. 14, capo II, del D.Lgs. n. 422 del 19 novembre 1997 ed in coerenza al comma 1 dell’articolo 16 e dell’articolo 32 della presente legge (5 milioni di euro).

ESODO INCENTIVATO

I dipendenti del Consiglio, della Giunta e degli enti strumentali della Regione Campania, titolari di rapporto di impiego a tempo indeterminato da almeno otto anni presso tali enti, possono presentare all’ente datore di lavoro domanda irrevocabile di risoluzione del rapporto di lavoro per il triennio 2010-2011-2012 con corresponsione di un incentivo, corrisposto in rate annuali, costituito da un massimo di 36 mensilità per il personale del comparto e di 30 mensilità per quello dirigenziale.

I posti resisi vacanti a seguito delle procedure di esodo sono soppressi nella misura del 70%. La norma si applica anche al personale dipendente delle Comunità montane.

ACQUACOLTURA - E’ istituito un fondo di garanzia per la pesca e l’acquacoltura di Euro 100.000,00 al fine di promuovere interventi di prevenzione per far fronte ai danni, alla produzione e alle strutture produttive del settore pesca, provocati da calamità naturali e da avversità metereologi che o meteo marine di carattere eccezionale.

COMUNITA’ MONTANE

Due milioni di euro sono destinati agli interventi per la tutela dell’ambiente da parte delle Comunità montane.

Commenta Stampa
di Redazione
Riproduzione riservata ©