Politica / Regione

Commenta Stampa

Campania, domani riunione del Consiglio Regionale


Campania, domani riunione del Consiglio Regionale
07/06/2011, 17:06

NAPOLI, 7 GIUGNO 2011 – Il Consiglio Regionale della Campania, presieduto da Paolo Romano, si riunirà mercoledì 8 giugno dalle ore 10,30 alle 13,00 per l’esame della delibera amministrativa proposta dall’Ufficio di Presidenza relativa al Rendiconto della gestione del bilancio del Consiglio Regionale della Campania per l’anno finanziario 2010, dal quale emerge un avanzo di amministrazione di 12.048.707,71 euro, approvata, stamani, dalla competente Commissione Bilancio, presieduta da Massimo Grimaldi.

Nella seduta antimeridiana sono iscritte all’ordine del giorno anche alcune proposte di legge in materia di: “Abrogazione degli effetti dell’articolo 2 della legge regionale 1 dicembre 2010 n.15” (ad iniziativa degli esponenti del PdL, Luciano Schifone, Fulvio Martusciello, Ermanno Russo, Angelo Polverino, Bianca D’Angelo, Mafalda Amente, Giovanni Baldi, Monica Paolino, Pasquale Giacobbe, del capogruppo dei Popolari per il Sud, Ugo De Flaviis, degli esponenti del Pd, Anna Petrone e Gianfranco Valiante, di AdP, Carmine Sommese), che sopprime la norma relativa alla abolizione degli orari e dei turni di apertura delle farmacie, ripristinando, dunque, lo status quo ante; “Informazione scientifica sul farmaco” ai sensi dell’articolo 48, commi 21,22,23,24 della Legge 24 novembre 2003, n. 326 – a firma della vice presidente della Commissione sanità, Anna Petrone e dai consiglieri del Pd, Giuseppe Russo, Donato Pica, Raffaele Topo, Umberto Del Basso De Caro, Angela Cortese – che definisce le modalità operative per regolamentare l’attività di informazione scientifica sui farmaci sia negli studi dei medici di medicina generale che nelle strutture ospedaliere e convenzionate affinchè tale attività sia qualificata e rispettosa delle esigenze sanitarie dei pazienti; “Disposizioni urgenti in materia di impianti eolici” ad iniziativa del Presidente della Commissione Ambiente, Luca Colasanto, che fissa la distanza minima tra gli impianti aerogeneratori al fine di coniugare lo sviluppo delle energie alternative al rispetto del paesaggio. Precisamente, la proposta di legge prevede che la costruzione di nuovi impianti eolici possa essere autorizzata esclusivamente nel rispetto di una distanza pari o superiore ad 800 metri dall’aerogeneratore più vicino preesistente e/o autorizzato.

All’ordine del giorno della seduta consiliare antimeridiana sono iscritte anche altre delibere amministrative e nomine.

Dalle ore 15,00 alle 18,00, il Consiglio si riunirà per le comunicazioni del governo regionale sulla crisi della società Fincantieri – Cantieri Navali Italiani s.p.a. - seduta che è stata promossa dal Presidente del Consiglio regionale, Paolo Romano, per far fronte e scongiurare il disastro sociale ed economico che sarebbe derivato dalla annunciata chiusura dei cantieri navali di Castellammare di Stabia contenuta nel piano industriale 2011/2014 presentato dalla società per il superamento dello stato di crisi; piano che, a seguito della mobilitazione di lavoratori, sindacati ed Istituzioni, e della convocazione del tavolo di confronto promosso dal Ministro dello Sviluppo Economico, Paolo Romani, il 3 giugno scorso, è stato ritirato da Fincantieri con l’obiettivo di presentare un nuovo progetto per il rilancio della cantieristica navale anche attraverso il sostegno finanziario del Governo.

Commenta Stampa
di Redazione
Riproduzione riservata ©