Politica / Regione

Commenta Stampa

Campania, Fortunato: “Su piano sociale ambito S9 Valiante fa disinformazione”


Campania, Fortunato: “Su piano sociale ambito S9 Valiante fa disinformazione”
20/11/2013, 15:13

NAPOLI - “Il Comune di Santa Marina, checché ne dica il collega Valiante, non s’è mai sottratto al confronto sul Piano Sociale dell’Ambito S9 ma ha posto, nella riunione del 16 ottobre scorso col sindaco di Sapri e l’assessore Ermanno Russo, una questione di legalità, di regole e di trasparenza: temi, questi, cristallizzati in una bozza di convenzione, condivisa peraltro dallo stesso sindaco Del Medico. Sennonché, mentre il comune di Santa Marina l’ha già approvata, quello di Sapri, per qualche ragione che pure andrebbe chiarita, ha preferito ignorarla”.
Lo chiarisce il consigliere regionale del Gruppo ‘Caldoro Presidente’, Giovanni Fortunato, per il quale “continuare a proteggere, come fa Valiante, un modello ed un sistema che nel passato ha generato solo clientele, sprechi enormi e inefficienze, appare davvero irresponsabile. Noi abbiamo lavorato su regole democratiche e trasparenti per l’oggi e per il futuro, ma se qualcuno immagina che ancora oggi, di fronte ad una crisi economica violentissima che ha mietuto vittime soprattutto tra i destinatari dei servizi che dovremmo erogare coi piani sociali di zona, si possa continuare sulla medesima strada che ha portato allo sfascio del sistema sociale, sanitario e ambientale che è sotto gli occhi di tutti, si illude”. “E, a questo punto,  - prosegue Fortunato - i poteri sostitutivi, appaiono un’alternativa decisamente più corretta e, soprattutto, utile rispetto al nulla o al peggio”.
“Comprendo che nel centrosinistra c’è da difendere il proprio passato e l’enorme responsabilità politica di un disastro che pagheremo ancora per anni, ma mi sorprende che ancora oggi non si è ben compreso che con l’amministrazione Caldoro le cose sono cambiate e che quel certo modo di concepire la politica che ha determinato il disastro che abbiamo ereditato, è stato archiviato”.

Commenta Stampa
di Redazione
Riproduzione riservata ©