Politica / Regione

Commenta Stampa

Botta e risposta tra Rivellini e Passariello

Campania, il listino spacca il Pdl


Campania, il listino spacca il Pdl
04/03/2009, 17:03


Il listino rischia di far scoppiare la bufera nel Pdl. Il Presidente del Gruppo di AN in Consiglio Regionale Enzo Rivellini ha rilasciato la seguente dichiarazione: «Nelle interminabili riunioni della conferenza dei capigruppo regionali siamo riusciti a stanare i furbi che appellandosi a cavilli, a leggi, a regolamenti tentano di perdere tempo. D’altronde, l’obiettivo di alcuni di far slittare la legge elettorale in modo da entrare nel periodo dei congressi e della campagna elettorale è evidente con lo scopo di far rimanere in vigore l’attuale legge. Non credo che ciò sia corretto nei confronti degli elettori della Campania e quindi il gruppo di AN è riuscito a fissare per mercoledì 11 marzo dalle ore 12:00 in poi una seduta ad oltranza del Consiglio Regionale dove finalmente, alla luce del sole, si discuta e si approvi una legge elettorale che rappresenti la volontà popolare. La volontà popolare per noi di AN è quella di poter dare democraticamente ai cittadini la possibilità di scegliere i propri rappresentanti. Quindi nessun listino di nominati e preferenza unica per designare il prossimo consiglio regionale. D’altronde ci chiediamo: è corretto che uno solo nomini dei consiglieri regionali o è più giusto che tanti elettori, democraticamente, eleggano i propri rappresentanti politici ?”.
Pronta la replica di Luciano Passariello, favorevole al listino: “Non so a chi si riferisca l’on. Enzo Rivellini quando parla di furbi che tentano di perdere tempo, ma ribadisco che la posizione di Forza Italia sulla nuova legge elettorale in discussione in questi giorni presso il consiglio regionale è sempre stata netta e chiara. I cittadini campani devono essere rispettati sempre, con le azioni e non solo con le parole. Un rispetto che deve avere come stella polare i principi democratici di rappresentanza e di civiltà. Per questo motivo – conclude Passariello - il gruppo regionale di Forza Italia è in prima linea affinché tutte le parti sociali siano, in misura quantomeno giusta, rappresentante in consiglio regionale. Mi riferisco specificamente alla possibilità, attraverso il listino, di garantire la rappresentanza femminile all’interno del consiglio regionale. La nostra è una battaglia di democrazia che rispetta appieno la volontà popolare.”

Commenta Stampa
di Redazione
Riproduzione riservata ©