Politica / Regione

Commenta Stampa

Campania, Marciano: "ok intesa ma da Regione mancano scelte"


Campania, Marciano: 'ok intesa ma da Regione mancano scelte'
25/10/2011, 12:10

“Pur comprendendo il valore di un’intesa ampia tra forze sindacali e dell’impresa per reggere la difficoltà della fase in cui vive la Campania, e ribadendo l’importanza dell’accordo del 28 giugno, non trovo ancora, da parte dell’esecutivo campano, scelte e orientamenti tali da rassicurare il mondo produttivo ed economico della nostra regione”. È il commento di Antonio Marciano, segretario della commissione regionale attività produttive, all'accordo sottoscritto oggi tra Regione e parti sociali. “Se è sicuramente utile e necessario da parte del governo regionale mettere in campo modelli e modalità di lavoro unitario tra Istituzioni, politica, sindacati e imprese – continua - è altrettanto vero che siamo ancora all’enunciazione di buoni principi e di buone prassi che però rimangono lontani dai bisogni e dalle esigenze del nostro sistema industriale e produttivo. Oltre a coordinare il confronto bisogna produrre decisioni che a mio avviso continuano a riguardare alcune criticità: dallo sblocco dei contratti di programma al bando per il credito d’imposta finalizzato all’occupazione, dalla ratifica degli accordi con i Comuni per il Più Europa alla ricognizione dello stato dei grandi progetti per scongiurare il rischio sempre presente del disimpegno di risorse europee; dall'Agenzia unica per lo sviluppo, capace di attrarre nuovi investitori e garantire procedure amministrative veloci ed efficaci per chi decide di investire in Campania a un piano speciale di iniziativa rivolto alle giovani generazioni, fino a un piano definito delle risorse da mettere in campo per far ripartire lo sviluppo”. “Su tutto questo – conclude Marciano - la Giunta Caldoro è ormai fuori tempo massimo.”



Commenta Stampa
di Redazione
Riproduzione riservata ©