Politica / Regione

Commenta Stampa

Campania: Marino, revocare convenzione Soresa spesa farmaci


Campania: Marino, revocare convenzione Soresa spesa farmaci
02/09/2010, 16:09


NAPOLI - "In una situazione finanziaria regionale disastrosa, con un debito sanitario che impone sacrifici e tasse, è inaccettabile che la Soresa stipuli una convenzione per il servizio di rilevazione e controllo dei dati della spesa farmaceutica delle Asl dal costo esorbitante di oltre otto milioni di euro". E' quanto sostiene il consigliere regionale del MpA, Angelo Marino, che ha scritto una lettera al presidente della Regione Campania, Stefano Caldoro, in qualità di commissario di Governo per la sanità, chiedendo un intervento immediato per la risoluzione della convenzione. "E' scandaloso che, mentre i cittadini sono costretti a pagare i farmaci di tasca propria e si rendono indispensabili nuove tasse sulla sanità, si consenta a Soresa di aggiudicare un servizio di oltre otto milioni di euro, di gran lunga superiore al costo attualmente sostenuto dalle Asl, applicando una quantificazione del costo per ricetta 'stranamente' poco in linea rispetto ad altre regioni (Veneto 0,034/ricetta; Abruzzo 0,038/ricetta; Basilicata 0,50/ricetta; Campania 0,072/ricetta)", aggiunge Marino secondo il quale, "in via di autotutela, il presidente Caldoro deve intervenire per sospendere la convenzione stipulata e affinché i neo commissari delle Asl non vi aderiscano".

Commenta Stampa
di Redazione
Riproduzione riservata ©