Politica / Regione

Commenta Stampa

Campania: Romano, attuare legge su piani sociali di zona


Campania: Romano, attuare legge su piani sociali di zona
23/09/2010, 17:09


NAPOLI - "Solleciterò, già nelle prossime, l'assessore regionale alle Politiche Sociali, Ermanno Russo, perché convochi con urgenza una riunione per affrontare, in un proficuo confronto con le parti, le problematiche relative all'attuazione della legge regionale istitutiva dei Piani sociali di Zona". Così, il presidente del Consiglio regionale della Campania, onorevole Paolo Romano, che, insieme con il consigliere giuridico Raffaele Ambrosca, ha ricevuto questa mattina, nella sede dell'assise campana del Centro Direzionale di Napoli, una delegazione di sindaci e di operatori d'ambito del Piano Sociale di Zona della Campania. Al centro dell'incontro, promosso dal capogruppo del Pdl del Comune di Caserta, Enzo Ferrara, il trasferimento dei fondi regionali relativi all'annualità 2010 dei Piani Sociali di Zona, la programmazione relativa all'annualità 2011, l'istituzione di un Tavolo Tecnico per affrontare le prospettive di lavoro degli operatori impegnati nei diversi ambiti territoriali. "Superare l'attuale situazione di incertezza e scongiurare il rischio di una interruzione degli interveti sociali programmati - ha affermato Romano - è e deve essere l'obiettivo e l'impegno di tutti. Sono certo, ben conoscendo la sensibilità istituzionale e culturale dell'assessore Russo, che la centralità dei Piani Sociali di Zona e l'impegno degli operatori che insieme con le istituzioni territoriali erogano servizi assolutamente indispensabili a garantire i diritti sociali delle categorie più svantaggiate e a promuoverne l'inclusione sociale, troverà risposte in tempi rapidi". "Anche in riferimento alle prospettive occupazionali e, dunque, all'istituzione di un Tavolo tecnico per avviare il processo di stabilizzazione richiesto da tantissimi operatori, figure professionali che svolgono quotidianamente un attività meritoria, - ha concluso il presidente Romano - sebbene la materia non rientri nelle competenze specifiche del Consiglio, sono certo che il confronto col governo regionale saprà dare nel tempo buoni risultati".

Commenta Stampa
di Redazione
Riproduzione riservata ©