Politica / Parlamento

Commenta Stampa

CAMPANIA, SANITÀ, DDL PIANO RIENTRO, ASSUNZIONE PRECARI STRUTTURE PRIVATE, ROMANO: “ATTO DI PROVOCAZIONE? MEGLIO GRADUATORIA A SCORRIMENTO”


CAMPANIA, SANITÀ, DDL PIANO RIENTRO, ASSUNZIONE PRECARI STRUTTURE PRIVATE, ROMANO: “ATTO DI PROVOCAZIONE? MEGLIO GRADUATORIA A SCORRIMENTO”
05/11/2008, 17:11

 

Il presidente del Gruppo di Forza Italia in Consiglio regionale della Campania Paolo Romano ha rilasciato la seguente dichiarazione:
 
“L’obbligo imposto dal alle Asl di assumere i lavoratori di tutte le strutture private alle quali verrà revocato l’accreditamento, così come previsto dall’articolo 6 del Ddl di Giunta sul Piano di Rientro, è a dir poco sorprendente. Ma è soprattutto incoerente se si considerano i reali obbiettivi del Piano di Rientro dal deficit e le prescrizioni imposte in materia di turn over del personale sanitario.
Delle due l’una: o siamo in presenza di un vero e proprio atto di sfida al governo Berlusconi, oppure si tratta di un chiaro indicatore della volontà di farsi ‘comodamente’ commissariare.
I livelli occupazionali vanno sempre e comunque salvaguardati ma la strada intrapresa dal governo regionale, che semmai dovrebbe preoccuparsi di più di eliminare sprechi e inappropriatezze, appare tanto improvvida quanto ‘fuorilegge’ e, dunque, destinata, alla bocciatura.
Molto meglio e certamente più corretto sarebbe stato, invece, prevedere per questi lavoratori l’istituzione di una graduatoria a scorrimento sui posti pubblici vacanti a seguito di pensionamento. In questo modo si eviterebbero peraltro fumose quanto ingiustificabili aspettative. Non vorremmo però che dietro questa norma dallo squisito sapore clientelare vi fossero i soliti appetiti elettorali da parte di qualcuno, magari in vista delle prossime elezioni europee”.
Commenta Stampa
di Redazione
Riproduzione riservata ©