Politica / Parlamento

Commenta Stampa

CAMPANIA, SOMMESE A D’ANTONIO: ‘IL BILANCIO PREVEDA COSPICUE RISORSE PER LA PIANIFICAZIONE URBANISTICA’


CAMPANIA, SOMMESE A D’ANTONIO: ‘IL BILANCIO PREVEDA COSPICUE RISORSE PER LA PIANIFICAZIONE URBANISTICA’
03/11/2008, 08:11

 

“Il bilancio 2009 della Regione Campania, alla luce della recente approvazione del Piano territoriale regionale (Ptr), il libro delle regole del governo del territorio, deve prevedere cospicue risorse per completare la rete della pianificazione urbanistica e dare concreta attuazione alla progettualità dei comuni campani. Su questo punto sarò particolarmente attento. E invito l’assessore al Bilancio Mariano D’Antonio e il presidente della Commissione Bilancio, Nicola Marrazzo, a sostenere questa istanza”. Lo afferma Pasquale Sommese (Pd), presidente della commissione Urbanistica della Regione Campania. “Servono fondi per redigere i piani urbanistici comunali e quei progetti necessari per lo sviluppo del territorio. Credo sia questa la strada giusta per riempire di contenuti il Ptr, che può così diventare uno straordinario strumento per la crescita economica della Campania: grazie ai suoi laboratori di pianificazione e alla conferenza di copianificazione permanente, la cabina di regia dove si programmano e si concertano con trasparenza gli interventi, la legge renderà più semplice la cantierabilità dei progetti ritenuti strategici per il territorio regionale. Ma per fare questo urgono ulteriori risorse per la pianificazione, quelle attuali non sono sufficienti”.
Sommese ricorda che “la finanziaria campana in via di definizione prevede alcuni piccoli stanziamenti per la pianificazione territoriale dei comuni fino a 5mila abitanti. Mentre i comuni oltre i 50mila abitanti possono attingere ai fondi per la progettualità ‘Più Europa’. Ma i comuni medi, quelli fino a 50mila abitanti, già in grande difficoltà a causa delle politiche governative, dei tagli dell’Ici, della diminuzione dei trasferimenti statali, hanno bisogno anch’essi di risorse. In sostegno della progettualità di questi comuni, la Regione deve prevedere in bilancio somme adeguate. Spero che l’assessore D’Antonio e il presidente Marrazzo appoggino questa battaglia politica che, se vinta, invertirà il dato della programmazione economica e territoriale di una vasta fetta dei comuni campani”.
Commenta Stampa
di Redazione
Riproduzione riservata ©