Politica / Politica

Commenta Stampa

“Il Movimento 5 Stelle ? E’una proprietà del leader”

Camusso : “Grillo, mi spaventa il suo autoritarismo”


Camusso : “Grillo, mi spaventa il suo autoritarismo”
25/10/2012, 09:09

Roma – La leader della Cgil, Susanna Camusso, si è espressa in merito a Grillo e al suo partito:

 “Il Movimento 5 Stelle è un'organizzazione considerata come proprietà del leader, ha in sé una quota di autoritarismo, di non costruzione dell'interesse collettivo”.

La Camusso in un intervento sulla Stampa ha continuato dicendo: “A me fanno paura le formazioni politiche o i partiti, diciamo così, personali”.

Riportando un estratto del libro-intervista di Stefano Lepri alla Camusso, il quotidiano trascrive le considerazioni del segretario generale della Cgil in merito al partito fondato da Grillo: “Sicuramente un innovatore. Il modello che ha costruito , e cioè l'organizzazione aperta sulla Rete, il fatto di non andare in televisione (non so se per scelta o per obbligo) suggerisce un'idea nuova”.

Continua dicendo: “ Fa capire che forse non c’è un solo modo di fare politica, tutto molto formalizzato e virtuale (la tv), ma che si può usare l'informatica in maniera diversa. Su questa base Grillo fa poi un'operazione di rottamazione violenta, e io non sono affatto convinta che la rottamazione di per sé sia un valore. Per quel che vedo, Grillo non ha un'idea del Paese, non la comunica; la sua idea, per quanto è dato capire, è che si deve buttare via tutto. Secondo lui, nulla di ciò che è stato fatto è degno di essere salvato. Gridare che tutti fanno schifo fa molta audience, non c’è dubbio, raccoglie un sentimento popolare, ma poi? Se è vero che l'elezione del sindaco di un Comune disastrato da tante vicende di malgoverno come Parma si è giocata sulla questione dell'inceneritore, e l'ha vinta chi dice che l'inceneritore è la morte, ho seri dubbi che solamente su questo si possa costruire un'altra politica".

Commenta Stampa
di Rosa Alvino
Riproduzione riservata ©