Politica / Politica

Commenta Stampa

"Meglio tardi che mai"

Camusso: "Mea culpa Fornero non serve se non si cambia"


Camusso: 'Mea culpa Fornero non serve se non si cambia'
09/05/2012, 18:05

ROMA - «Meglio tardi che mai, ma i mea culpa servono a poco se non si cambia orientamento». Così il segretario generale della Cgil, Susanna Camusso, ha commentato l'ammissione del ministro del Lavoro, Elsa Fornero, di essere in ritardo sull'attenzione ai più deboli. Camusso ha parlato arrivando al ministero del Lavoro dove sta per cominciare il tavolo sugli esodati. Poco dopo il leader della Cgil è arrivato il segretario generale della Cisl, Raffaele Bonanni, che si è avvicinato al piccolo gruppo di esodati che manifesta sotto la sede di via Veneto; tra loro qualcuno gli ha detto «non lasciarci».

Commenta Stampa
di Valerio Esca
Riproduzione riservata ©