Politica / Politica

Commenta Stampa

Cantiere sociale, una rete per la valorizzazione del Terzo Settore a Vico Equense


Cantiere sociale, una rete per la valorizzazione del Terzo Settore a Vico Equense
27/02/2012, 15:02

Vico Equense – “Promuovere le esperienze di chi opera a favore delle fasce deboli, per contrastare situazioni di limitazione, danno e sofferenza”. Con queste parole, Marinella Cioffi, assessore alle politiche sociali del Comune di Vico Equense, riassume il progetto “Cantiere sociale”. “Sta diventando – continua l’Assessore Cioffi - sempre più significativo il ruolo del terzo settore e in particolare il mondo del volontariato e le diverse forme di cittadinanza vanno assumendo, anche in funzione della disponibilità, risorse dedicate. Oggi diventa di fondamentale importanza provare a ricondurre le tante iniziative realizzate in un'ottica di sistema. Il primo passo, quindi, - aggiunge Marinella Cioffi – è la creazione di uno “spazio comune”, un luogo strategico del sistema di welfare cittadino poiché può costituire lo snodo e l'interfaccia tra cittadini, operatori, esperti e Comune, le famiglie e il sistema d’interventi e i servizi messi in campo per rispondere ai diversi bisogni e problematiche. La proposta si rivolge, in primo luogo alle organizzazioni del Terzo Settore che operano in ambito sociale, sanitario, culturale (turismo sociale) e sportivo, sul territorio di Vico Equense, offrendo accanto a servizi informativi e analisi sociali anche uno spazio per la progettazione sociale. In particolare la proposta prevede alcune azioni: assistenza alla progettazione sociale, in collaborazione con il dottor Francesco Treglia; ideazione e supervisione ai progetti di comunità: strategie di rete e sostegno all’innovazione con il dottor Giuseppe Errico.” Il Cantiere diretto da un istigatore, in via sperimentale, della durata di 15 incontri a cadenza quindicinale, avrà l'obiettivo di mettere in rete le persone, gli enti, le proposte ed elaborare progetti di comunità per costruire un contesto riflessivo condiviso in cui rileggere il lavoro professionale e volontaristico nei suoi aspetti tecnico-operativi ma anche emotivi ed esperienziali per rinforzare l'identità professionale specifica focalizzando tematiche emergenti. “Tra gli altri obiettivi – conclude l’Assessore alla Politiche sociali - la necessità di migliorare le attività di coordinamento comunale tra le varie realtà che operano per le persone, di provvedere alla creazione e alla gestione di un sistema informativo comune relativo ai servizi e alle risorse e di migliorare la conoscenza delle persone che gravitano sul territorio cittadino definendo un quadro di conoscenza relativo al fenomeno e a status e profili.” Gli enti interessati possono fare domanda di adesione all’Assessorato alle politiche sociali, scaricando il modulo dal sito del Comunie di Vico Equense, entro il 3 marzo 2012.

Commenta Stampa
di Redazione
Riproduzione riservata ©