Politica / Regione

Commenta Stampa

Caputo, Anagrafe degli eletti: dopo la legge mettiamola in pratica


Caputo, Anagrafe degli eletti: dopo la legge mettiamola in pratica
10/03/2011, 13:03

“Chiedo tempi certi per l'attuazione concreta della Legge sull’ Anagrafe pubblica degli eletti, approvata all’unanimità dall’Assemblea regionale il 28 luglio 2010. Credo che incrementare gli strumenti di trasparenza della politica sia un elemento imprescindibile per ridurre il grave scollamento che si registra fra i cittadini - elettori e le Istituzioni”.

Lo ha dichiarato Nicola Caputo, Consigliere regionale e Presidente della Commissione Trasparenza

“Ho presentato una interrogazione al Presidente della Giunta Stefano Caldoro e del Consiglio regionale Paolo Romano – spiega Caputo - per sapere quali azioni sono state poste in essere per l’attuazione di quanto disposto nella legge e quelle che si intendono adottare nell’immediato al fine di dare effettiva attuazione al disposto normativo considerato che è scaduto il termine di sei mesi previsti per dare attuazione alla legge”.

“La Campania è la prima regione in Italia a dotarsi di una legge sull’Anagrafe pubblica degli eletti. La norma prescrive che il Consiglio regionale e la Giunta regionale, entro sei mesi dalla data entrata in vigore, rendano disponibili sul web il bilancio interno, le presenze e comportamento di voto degli eletti, gli atti presentati in tutte le articolazioni, il loro iter e la conclusione”.

“A sua volta, ciascun eletto, il Presidente della Regione e ciascun componente della Giunta regionale dovrebbe pubblicare i dati anagrafici; il codice fiscale; gli incarichi elettivi ricoperti nel tempo; la dichiarazione dei redditi e degli interessi finanziari relativi all’anno precedente l’elezione, degli anni in cui ricopre l’incarico e di quelli successivi; la dichiarazione dei finanziamenti ricevuti, dei doni e dei benefici; il registro completo delle spese (sue e del suo staff); il quadro delle presenze ai lavori e i voti espressi sugli atti adottati dall’istituzione cui appartiene”.

“La Legge sull’Anagrafe degli Eletti – continua Caputo - punta alla massima trasparenza possibile e alla totale pubblicità della vita istituzionale. Una riforma che rimette al centro della politica la persona, l’eletto e il cittadino elettore”.

“Auspico – conclude Caputo - che l’assemblea regionale, che ha colto il senso e l’importanza di questa Legge, approvandola all’unanimità, assicuri il proprio impegno per perfezionare l’iter legislativo, mettendo finalmente in pratica questo metodo democratico di trasparenza che è l’Anagrafe Pubblica degli Eletti”.

Commenta Stampa
di Redazione
Riproduzione riservata ©