Politica / Regione

Commenta Stampa

Caputo (PD): "Istituzione di una Rete Regionale dei registri tumori"


Caputo (PD): 'Istituzione di una Rete Regionale dei registri tumori'
10/06/2011, 17:06

“Lo abbiamo ribadito in più occasioni l’incremento delle patologie tumorali nella nostra regione è dovuta alla vicinanza dei cittadini ai siti dove si trovano rifiuti e sostanze tossiche e che per questo è necessario l’Istituzione di una Rete Regionale dei registri tumori”

Lo ha dichiarato Nicola Caputo, Consigliere regionale e Presidente della Commissione Trasparenza.

“Oggi c’è anche l’autorevole denuncia del Prof Antonio Giordano, direttore dello Sbarro Institute di Philadelphia, e presidente della Human Health Foundation sulla relazione tra tumori e inquinamento. Giordano sostiene che è necessario che la regione Campania si doti al più presto di uno strumento come il Registro dei Tumori”.

“La Commissione speciale che presiedo – spiega Caputo - ha da diversi mesi presentato una Proposta di Legge che prevede la costituzione di una Rete Territoriale di sorveglianza permanente correlata all’istituzione di un Registro Tumori in tutte le Aziende Sanitarie Locali, in tutte le Aziende Ospedaliere e in tutte le Aziende Sanitarie Universitarie campane”

“Si tratta di un fondamentale strumento di monitoraggio e di valutazione sulla diffusione delle malattie oncologiche. Uno strumento – continua il Consigliere Caputo - capace di raccogliere tutte le informazioni sui dati di mortalità, tipologia dei tumori e sopravvivenza negli ambiti territoriali aziendali”.

“Ho chiesto di inserire il progetto di legge all'odg del Consiglio regionale ai sensi dell'art 59 dello statuto. Purtroppo un incomprensibile e colpevole immobilismo dell'attività istituzionale dell'Assemblea regionale della Campania – denuncia Caputo - sta bloccando nelle commissioni molte proposte di legge, alcune delle quali, di particolare urgenza come quella sul Registro dei Tumori”.

“E’ necessario intervenire subito, alcune aree della Campania, in particolare tra le province di Caserta e Napoli, è stato riscontrato negli ultimi anni un forte aumento della mortalità per cancro che, per alcune patologie, raggiunge livelli molto alti rispetto alla media italiana”.

“La denuncia del prof. Giordano – conclude Caputo - non fa altro che confermarci che le principali cause di mortalità sono da imputarsi all’inquinamento ambientale. Inquinamento dovuto allo smaltimento illegale di rifiuti tossici da parte delle organizzazioni criminali”

“Un primo passo deve essere dunque, l’istituzione del Registro dei Tumori. Si è perso già troppo tempo a discapito della salute dei cittadini campani”.

Commenta Stampa
di Redazione
Riproduzione riservata ©