Politica / Regione

Commenta Stampa

Caputo: "Più fondi per Istituto Ippico di S. Maria Capua Vetere"


Caputo: 'Più fondi per Istituto Ippico di S. Maria Capua Vetere'
15/12/2009, 09:12


SANTA MARIA CAPUA VETERE - Il Consigliere regionale, Nicola Caputo ha chiesto un aumento di fondi per l’Istituto di incremento ippico di Santa Maria Capua Vetere.
Secondo Caputo, “l’Istituto rappresenta un vanto per l’intera regione, lo dimostrano il successo e i riconoscimenti che lo stesso ha raccolto alla recente Fiera Agricola di Verona dove operatori e mondo della ricerca hanno riconosciuto all’istituzione ippica regionale un ruolo ed una funzione fondamentale per l’ippica non solo in campania”.
“L’Istituto d’incremento ippico di Santa Maria Capua Vetere è dunque - continua Caputo - un centro di sviluppo e ricerca che offre un servizio indispensabile e prezioso per gli allevatori di tutta la regione ed è un punto di riferimento di tutto il meridione oltre ad essere un importante polmone verde a disposizione della comunità locale”.
“L’Istituto – continua Caputo – è anche un centro di studio, ricerca, tutela e incremento delle tre razze equine campane: Persano, Napoletano e Salernitano. Senza dimenticare la ricerca sul latte d’asina che è una soluzione per correggere numerose intolleranze alimentari. Insomma dalla provincia Casertana un’importante e fondamentale strumento di ricerca e tutela del mondo equino al servizio di tutto il meridione”.
Risultato positivo dunque, per l’audizione in commissione Agricoltura, per cui il Consigliere regionale, Nicola Caputo si è sentito di registrare positivamente la volontà della Giunta regionale campana di potenziare il ruolo dell’Istituto di Santa Maria Capua Vetere. Il Consigliere Caputo annuncia, a tal fine, che proporrà nella prossima finanziaria regionale, maggiori risorse per potenziare ulteriormente l’attività dell’Istituto, nell’ambito non solo delle consulenze tecniche ma anche della ricerca a favore dello sviluppo dell’ippicultura campana.

Commenta Stampa
di Redazione
Riproduzione riservata ©