Politica / Politica

Commenta Stampa

Carceri, Cirielli: "Da UCPI demagogia"

"No a scarcerazioni facili”

Carceri, Cirielli: 'Da UCPI demagogia'
19/06/2013, 15:03

«Dispiace constatare che l’Unione delle Cameri Penali faccia demagogia, confondendo il tema della rieducazione e del reinserimento dei detenuti con provvedimenti “svuota carceri” che, di fatto, scaricano un’inefficienza dello Stato sui cittadini e sulle vittime». Lo dichiara Edmondo Cirielli, deputato di “Fratelli d’Italia”, replicando all’UCPI.

«L’emergenza carceri in Italia – spiega - va affrontata con misure globali, occorre una riforma strutturale, perché il problema non si risolve depenalizzando e affidandosi ad indulti e amnistie. La riforma deve iniziare facendo scontare nei Paesi di provenienza il carcere agli stranieri extracomunitari, contrastando duramente l’immigrazione clandestina e costruendo nuove carceri».

«Fratelli d’Italia – aggiunge – voterà ogni provvedimento volto a migliorare le condizioni dei detenuti, oltre a misure rieducative e di lavoro. Ma non accetteremo sistemi che danno libertà anticipata e fanno pagare così i cittadini. È il momento di impegnarsi anche per tutelare le vittime».

 

Commenta Stampa
di Redazione
Riproduzione riservata ©