Politica / Regione

Commenta Stampa

Carlo Marino commenta lo studio del Pd sul federalismo

Il candidato sindaco del centrosinistra scrive sul suo blog

Carlo Marino commenta lo studio del Pd sul federalismo
01/02/2011, 13:02

CASERTA - “Abbiamo già il conto dei danni del federalismo di Bossi e Berlusconi. Ho analizzato con attenzione lo studio del gruppo PD in Commissione Finanze della Camera sui rischi per il Sud e per Caserta del federalismo fiscale. Caserta e la sua provincia perdono il 39,8 per cento di risorse, la Campania oltre il 50 per cento. Numeri disastrosi, che significano per i cittadini meno servizi e più tasse locali”.
Il candidato sindaco del centrosinistra, Carlo Marino, commenta sul suo blog www.carlomarino.it i dati sul federalismo fiscale resi noti dal PD.
“Il costo del federalismo – aggiunge nel nuovo post pubblicato – è un buco nero per la nostra città. E mentre il Governo di centrodestra taglia risorse, la Regione Campania, sempre di centrodestra, a sua volta non concede investimenti, blocca le opere già in corso, con il risultato che non c’è traccia di un progetto serio di sviluppo per Caserta. È questo il centrodestra che si candida alla guida del capoluogo: inconsistente e dannoso, incapace di difendere il territorio, men che mai di promuoverlo. Non ho sentito una sola parola in difesa di Caserta da parte dei parlamentari di centrodestra né da parte dei tanti aspiranti sindaci”. La strada da seguire è un’altra per Marino: “I cittadini vogliono risposte concrete, cercano di dare una prospettiva di crescita ai figli perché non siano costretti ad andare via e chi governa o amministra deve darle: oggi il centrodestra ha a disposizione l’intera filiera di governo, da Roma a Caserta, dal governo centrale a quello locale. Ma non solo non trova risposte, crea pure danni gravissimi che si ripercuotono sulle generazioni future. Saranno i giovani soprattutto a pagare lo sfascio di un federalismo che non tiene affatto conto della solidarietà, che non tende la mano a chi sta indietro, anzi lo penalizza e lo colpevolizza, facendo pagare di più a un territorio che già sconta gravi ritardi e deve affrontare serie problematiche sociali ed economiche”.
Il candidato sindaco infine lancia il suo appello a voltare pagina: “Questo centrodestra – conclude Carlo Marino – ha dimostrato i suoi limiti e il suo disinteresse per Caserta e il Sud più in generale. Abbiamo l’occasione di voltare pagina insieme in questo cammino nuovo che abbiamo avviato e che vuole essere l’esatto contrario del modello di governo del centrodestra. Noi vogliamo partecipazione, concretezza, serietà per risolvere i problemi”.

Commenta Stampa
di Redazione
Riproduzione riservata ©