Politica / Napoli

Commenta Stampa

Casa, PD Napoli: Parte campagna di ascolto per politiche abitative


Casa, PD Napoli: Parte campagna di ascolto per politiche abitative
23/09/2013, 12:56

NAPOLI - Il Pd di Napoli ha deciso di avviare una campagna di Ascolto per promuovere e avviare una nuova stagione per le politiche abitative nell’Area metropolitana partenopea. A tale scopo il Coordinamento provinciale ha programmato a Napoli per giovedì 26 settembre, alle ore 18, presso la sede del partito in via Toledo 106, un primo incontro di lavoro con rappresentanti dei circoli, eletti e amministratori locali al fine di condividere una prima serie di azioni sul territorio per rafforzare il diritto alla casa dei cittadini.
“In tutta l’Area Metropolitana di Napoli,si rende necessario definire una nuova e più incisiva azione politica per garantire il “diritto alla casa”e per dare risposte alla fortissima domanda per costruire nuovi alloggi e avviare piani di riqualificazione urbana e sociale - afferma il segretario provinciale del Pd Gino Cimmino - La politica fallimentare portata avanti in questi anni dalla Giunta Regionale Caldoro ha reso ancora più drammatica la situazione. In due anni si sono fatti solo annunci e convegni,ma non si è fatto nulla per costruire nuovi alloggi e riqualificare i grandi quartieri di edilizia popolare. Gli stessi Iacp sono stati commissariati senza produrre alcuna riforma e attraversano una fase difficile. Riteniamo, inoltre che anche che la Giunta De Magistris al Comune di Napoli debba recuperare 2 anni di totale assenza di azione sulle politiche per la Casa. Per questo andiamo ad attivare una campagna d’ascolto in cui le nostre organizzazioni coinvolgeranno cittadini e parti sociali al fine di: programmare interventi per la costruzione di nuovi Alloggi di Edilizia Residenziale Pubblica e Privata nei grandi centri urbani della Regione Campania a partire dalla Città di Napoli; ridefinire i Piani di Recupero Urbano a Napoli e nella varie Città della Provincia; definire l'Anagrafe dell'Utenza e del Patrimonio Immobiliare a livello Regionale e Comunale per contribuire a ripristinare la legalità nei vari rioni popolari”.

Commenta Stampa
di Redazione
Riproduzione riservata ©