Politica / Regione

Commenta Stampa

Dimissioni del sindaco e dei consiglieri comunali

Casandrino: cade l'amministrazione comunale

Si attende la nomina del commissario prefettizio

Casandrino: cade l'amministrazione comunale
22/12/2010, 12:12

CASANDRINO - Questa mattina, mercoledì 22 dicembre, il sindaco pro tempore del comune di Casandrino, Antimo Silvestre, ha rassegnato le dimissioni dalla carica di primo cittadino. A seguire ha protocollato le dimissioni dalla carica di presidente del consiglio Nicola Chiacchio. Si sono poi dimessi dalla carica di assessore Antonio Belardo, Tammaro Migliaccio e Salvatore Petito. Stessa decisione e stessa motivazione, ovvero personale, per il capogruppo di maggioranza Vincenzo Marrazzo. Poco dopo sono giunte al protocollo dell’ente le dimissioni di 12 consiglieri comunali che, di fatto, hanno provocato lo scioglimento del civico consesso. Salvatore Volpe, Alfredo Di Lorenzo, Michele Chianese, Angelo Chianese, William Di Lorenzo, Domenico Silvestre e Alfredo Galdieri dell’opposizione, Salvatore Picardi, Angelo Chianese, Tommaso Piccolo, Antimo Di Francesco e Luca Morelli della maggioranza. “Ritenuta l’attuale compagine amministrativa non più rispondente ai bisogni ed alle necessità della città di Casandrino – si legge nel documento protocollato dai 12 dimissionari – ed essendo venuto meno il rapporto di fiducia con il sindaco, rassegnano le proprie dimissioni contestuali dalla carica di Consiglieri Comunali al fine di provocare gli effetti previsti dall’art 141, comma 1, lettera b n. 3, del Decreto Legislativo del 18.08.2000 n. 267”. Si attende, ora, la nomina del commissario prefettizio che guiderà il Comune fino alle prossime elezioni che si terranno in primavera. 

Commenta Stampa
di La redazione
Riproduzione riservata ©