Politica / Parlamento

Commenta Stampa

"La sinistra non sembra convinta delle proprie idee"

Cascini:questa maggioranza non ha nessuna legittimazione

Il Pdl:l'indegnità morale è di chi non rispetta i limiti

Cascini:questa maggioranza non ha nessuna legittimazione
18/03/2011, 14:03

Al convegno sul processo breve e riforme costituzionali della giustizia, organizzato da Nichi Vendola, alcune dichiarazioni hanno destato particolare scompiglio, in particolare quelle pronunciate dal segretario dell'Associazione nazionale magistrati, Giuseppe Cascini, intervenuto con queste parole:”Il Pdl ha definito gli uffici giudiziari di Milano avanguardia rivoluzionaria, a mio avviso questa maggioranza non ha la legittimazione storica, politica, culturale e anche morale per affrontare questo tema".
Ma non è stato solo quanto detto a suscitare la risposta del Pdl, affermazioni più dure sono state fatte in seguito quando lo stesso Cascini ha continuato accusando l’ipotesi di riforma costituzionale come una sorta di distrazione di massa nei confronti di quanto sta avvenendo in Parlamento. Secondo il segretario dell’Anm infatti anche la sinistra sembra non essere pienamente convinta delle proprie idee e sempre più incline alla nuova riforma, forse anche spinta dalla paura di essere considerati conservatori. "l'idea diffusa anche a sinistra secondo cui Berlusconi un po' di ragione in fondo ce l'abbia, denota una subalternità culturale e politica a un tema declinato dalla destra”, queste infatti le sue parole che terminano con un invito nei confronti della sinistra di sviluppare” una risposta realmente di sinistra".
A tutto questo il membro della Consulta Giustizia del Pdl, Presidente del Consiglio di Giurisdizione e capogruppo Pdl della giunta per le autorizzazioni a procedere, Maurizio Paniz controbatte:” L'indegnità morale è di chi non sa rispettare i limiti del proprio compito: applicare le leggi e non farle è il suo dovere. Cerchi di farlo bene e non si permetta giudizi, vieppiù sulla legittimazione morale, di chi sta solo facendo il proprio lavoro di legislatore!". A rispondere alle parole “incredibili” di Cascini è anche il vicepresidente dei deputati Pdl Jole Santelli:"La dichiarazione del dottor Cascini supera qualsiasi limite di tollerabilità. La legittimazione politica della maggioranza parlamentare è data dal popolo italiano e dai suoi rappresentanti democraticamente eletti".



Commenta Stampa
di Alessia Tritone
Riproduzione riservata ©