Politica / Regione

Commenta Stampa

Caserta: Italia dei Valori contro la gestione privata del servizio idrico


Caserta: Italia dei Valori contro la gestione privata del servizio idrico
05/11/2009, 14:11


CASERTA - Il comitato cittadino dell’Italia dei valori di Caserta si è espresso "all’unanimità contro la gestione privata del servizio idrico" – lo dichiara in una nota la Segreteria provinciale del partito. "Nella giornata di martedì – specifica il segretario provinciale pof. Luigi Passariello - s’è riunito il comitato cittadino IdV di Caserta per discutere del problema della gestione delle reti idriche locali. Com’è noto l’attuale governo con la legge n. 133 del 6 agosto 2008 ha introdotto nel nostro ordinamento la possibilità che i privati gestiscano le reti idriche di proprietà pubblica, il che equivale a dire che l’erogazione del servizio idrico potrà essere gestito da privati. Considerando che altrove la gestione privata delle risorse idriche ha generato disservizi ed un aumento incontrollato dei prezzi, il comitato IdV di Caserta, condividendo a pieno la linea politica già deliberata dal comitato provinciale del partito si è espresso all’unanimità contro la privatizzazione del settore idrico. L’acqua è un bene pubblico e un diritto di tutti e non può essere ridotto a una merce sottoposta alle inflessibili regole del profitto e della speculazione economica". Il comitato cittadino ha quindi dato mandato al consigliere comunale di Caserta dell’Italia dei Valori dott. Emilio Melorio di presentare una mozione a tema nel consiglio comunale al fine di invitare le forze politiche ad esprimersi sull’argomento. "In virtù di quanto considerato – conclude il coordinatore provinciale – ci opponiamo anche all’affidamento da parte del Consorzio Idrico Terra di Lavoro alla Acquedotti SCPA della gestione delle utenze private e reti idriche della provincia di Caserta”.


Commenta Stampa
di Redazione
Riproduzione riservata ©