Politica / Politica

Commenta Stampa

Il leader dell'Udc: "I dirigenti del sud troppo litigiosi"

Casini a Napoli, “Più Sud per l’Italia”


.

Casini a Napoli, “Più Sud per l’Italia”
29/06/2012, 17:06

NAPOLI – E’ arrivato questa mattina a Napoli, Pier Ferdinando Casini per prendere parte all’assemblea “Più Sud”, un ciclo di iniziative organizzate dall’Udc per ascoltare i problemi del territorio.
Casini, soffermatosi con i giornalisti, ha parlato del vertice Ue. “Non so come finirà, so che Mario Monti ha fatto e sta facendo per il nostro Paese e per l'Europa intera cose molto importanti. Vuole salvare l'Europa e non solamente il nostro Paese. E' finita l'epoca dei saldi si stagione, dell'Italietta che non sa parlare il linguaggio europeo''. Casini ha insistito sul ruolo di Mario Monti, elogiandolo apertamente: ''Finalmente - ha scandito - Monti ha dimostrato cosa significa governare un Paese, rappresentarlo nelle sedi internazionali. Gli italiano hanno quindi capito quanto siano importanti i sacrifici, molto pesanti, che si stanno affrontando''. Il leader dell’Udc ha inoltre bacchettato il suo partito. “Vedo troppa subalternità e non atteggiamenti adeguati ad un Partito che ha il suo ruolo nazionale e che, insieme al Pd e al Pdl, è un riferimento per grandissima parte dell'opinione pubblica''. Secondo Casini la centralità dell'Udc non sempre si traduce in voti perché si è scadenti nel rapporto con le periferie e c'e' un livello alto di litigiosità. Un riferimento, ha sottolineato Casini che “vale per tutti”.
All’assemblea è intervenuto anche il segretario nazionale dell’Udc, Lorenzo Cesa. “Stiamo vedendo in questi mesi come si liquefanno alla svelta i partiti che non si basano su valori condivisi solidi. Noi questi valori li abbiamo per fortuna e li porteremo in dote nel nuovo soggetto: sono i valori della moderazione appunto, del popolarismo che è il contrario del populismo, della centralità dell'uomo, della convinta consapevolezza che alla base della società civile italiana e della civiltà europea ci sono i valori della cristianità. Proprio perché abbiamo valori solidi – conclude - sappiamo anche che siamo e saremo sempre naturalmente alternativi alle idee della sinistra progressista''.
E’ stato invece l’assessore della Regione Campania, Pasquale Sommese a sottolineare come nella nostra regione l’Udc sta cercando di perseguire il cambiamento.

Commenta Stampa
di Maria Grazia Romano
Riproduzione riservata ©