Politica / Politica

Commenta Stampa

"No ai matrimoni gay. Vendola? Ha un diverso elettorato"

Casini alla festa del Pd, applausi dalla platea


Casini alla festa del Pd, applausi dalla platea
31/08/2012, 19:00

REGGIO EMILIA - A Reggio Emilia, alla festa del Pd è arrivato - accolto dagli applausi dei militanti del partito - anche Pierferdinando Casini, ospite di un dibattito con Dario Franceschini dal titolo: "Quale politica per il futuro?". 
Parlando con i giornalisti ha anticipato alcuni temi della serata. A proposito dell'eventuale alleanza anche con Nicky Vendola di Sel, Casini ha replicato: "Io mi impegno a produrre un'offerta politica per i moderati italiani che non sono la sinistra, la sinistra avrà la sua offerta e discute con vendola". Ma per il Pd ha avuto parole di elogio: "Capisco che spesso sostenere Monti non è semplice, ma il fatto che lo faccia fa onore al Pd". 
Non poteva mancare l'attacco a Beppe Grillo: "Basta con il populismo, non solo quello di Grillo: c'è un altro populismo che in qualche modo lo precede. Io ancora oggi sento gente irresponsabile che va in giro a dire che se vinciamo le elezioni togliamo l'Imu e abbassiamo le tasse". Nè il rifiuto dei matrimoni gay: "Per me il matrimonio è tra un uomo e una una donna e non tra due uomini e tra due donne". 
Non manca una frecciata al governo: "E' inutile che i ministri ci somministrino libri dei sogni interminabili. Il governo, di concerto con il ministro dell'Economia, stabilisca due o tre priorità su cui impegnarsi da qui a fine legislatura". Ma con Monti è tutt'altra storia: "Monti non se ne andrà a casa. Ha reso un grande servizio al Paese: sarà a disposizione non solo da premier a palazzo Chigi. Potrà servire nei livelli più importanti del Paese". 

Commenta Stampa
di Antonio Rispoli
Riproduzione riservata ©