Politica / Parlamento

Commenta Stampa

"No al ddl sul taglio della durata dei processi"

Casini: facciamo un lodo Alfano per via costituzionale


Casini: facciamo un lodo Alfano per via costituzionale
13/11/2009, 14:11

ROMA - Dopo il deciso "no" di ieri di Anna Finocchiaro (Pd) e del leader dell'Italia dei Valori Antonio Di Pietro alla legge depositata dal Pdl che riduce la durata dei processi a sei anni, oggi arriva la risposta del leader dell'UdC Pierferdinando Casini. Ed è una risposta che chiude una porticina per aprire un portone.
Infatti Casini ha detto che il disegno di legge presentato dalla maggioranza "è una porcheria e non lo voteremo". Ma poi ha aggiunto: "Ma ora un'opposizione responsabile è di fronte a un bivio: o si strepita e si fa approvare la porcheria; o si vota il lodo Alfano per via costituzionale. Per noi questo provvedimento per accorciare i processi è assolutamente invotabile. Se sbraita Di Pietro è un conto. Ma se diciamo noi che questo testo scasserà l'ordinamento giudiziario italiano, potete crederci. Meglio allora l'immunità parlamentare".
Come si vede, è sempre lo stesso schema: Berlusconi che minaccia sfracelli e l'opposizione che accetta, per evitare quegli sfracelli, di dargli quello che realmente vuole, anzichè opporsi agli sfracelli. E' la stessa tattica di Totò Riina, che all'inizio degli anni '90 fece saltare in aria Falcone e Borsellino, poi mise bombe vicino ai monumenti (Uffizi, San Giovanni in Laterano, ecc.) per far sì che il suo famoso papello venisse accettato.

Commenta Stampa
di Antonio Rispoli
Riproduzione riservata ©