Politica / Politica

Commenta Stampa

Casini: patto possibile con il Pd

"Gli appelli che ci vengono rivolti dal Pdl sono ridicoli"

Casini: patto possibile con il Pd
03/11/2012, 10:47

Casini si dichiara disposto ad appoggiare il Pd a patto che Bersani si liberi dagli estremismi. Sul quotidiano Repubblica, il leader dell’Udc afferma che l’incontro tra moderati e progressisti è possibile a patto che sia fatto in piena chiarezza e serietà e continua: “io chiedo al Pd come sia possibile un’alleanza con chi ha sostenuto il referendum sull’articolo 18, la battaglia al fianco dei No Tav, con chi ha attaccato Monti e il suo Governo” facendo un chiaro riferimento a Vendola.

Parla poi della possibilità di andare al Quirinale: “Qualcuno mi vorrebbe rottamare, altri in corsa per il Colle. Mi ritengo ancora troppo giovane per entrambi.”

Parlando di Monti afferma: “Ha cambiato il linguaggio della politica in Italia. Ha compiuto scelte dolorose, sfidando l'impopolarità, ha messo al bando la demagogia e i populismi e riportato il Paese al centro della politica internazionale. Lo dico fin d'ora: migliore sarà il risultato della Lista per l'Italia all'indomani del voto, più probabile sarà la permanenza di Monti a Palazzo Chigi”

Per quanto riguarda il Pdl dichiara: “Non voglio chiudere il dialogo ma ormai c’è una doppia anima nel Pdl. Quella di Berlusconi e quella di Alfano. Noi non possiamo pagare le contraddizioni di un Pdl che compie un passo avanti e due indietro. Gli appelli che ci vengono rivolti li trovo ridicoli e patetici.”

Commenta Stampa
di Claudia Annunziata
Riproduzione riservata ©