Politica / Parlamento

Commenta Stampa

IdV plaude: “Ora Violante e Bertinotti facciano lo stesso”

Casini: Rinuncio ai benefit da ex presidente della Camera

La sua scelta arriva dopo la decisione di Montecitorio ieri

Casini: Rinuncio ai benefit da ex presidente della Camera
30/03/2012, 14:03

ROMA - Rinuncia ad ogni tipo di benefit che gli è riconosciuto in qualità di ex presidente della Camera: la decisione di Pierferdinando Casini, pubblicata in una lettera inviata alla Terza carica dello Stato, giunge all’indomani della decisione dell’ufficio di presidenza di Montecitorio di mantenere, per gli attuali ex presidenti, il diritto a godere dei benefit relativi alla carica ricoperta, per 10 anni dalla fine del mandato, e non più a vita.
Questo il contenuto della lettera scritta a Gianfranco Fini: “Illustre Presidente – scrive Casini - ho avuto il privilegio di guidare la Camera dei deputati dal 2001 al 2006 e ritengo di averla servita con onestà ed equilibrio. Ho preso atto delle decisioni assunte ieri, a maggioranza, dall’ufficio di presidenza in relazione allo status degli ex Presidenti. Ringrazio Lei ed i colleghi, ma Le comunico che non intendo avvalermi della delibera e rinuncio, con effetto immediato, ad ogni attribuzione e benefit connessi a questo status”.
La decisione del leader centrista viene salutata con favore dall’IdV. “È un bene che Casini rinunci da subito ai suoi privilegi di ex presidente della Camera che una pessima decisione presa ieri gli avrebbe assicurato”, ha dichiarato Antonio Borghesi, vicepresidente del partito di Di Pietro alla Camera, che ha continuato: “Ci attendiamo ora che uomini di sinistra come Bertinotti e Violante facciano altrettanto e che Fini dichiari fin d’ora di rinunciarvi al termine del mandato. Solo così, forse, potrà essere posto rimedio a quanto di vergognoso ha stabilito ieri la Camera”.

LA DECISIONE DELL’UFFICIO DI PRESIDENZA
Ieri Montecitorio ha deciso che i benefici per gli ex presidenti della Camera non saranno più a vita, ma saranno limitati a dieci anni: “Per gli ex attuali ex Presidenti i benefici sono riconosciuti per un periodo di dieci anni a decorrere dall’inizio della prossima legislatura –si legge in una nota - a condizione che gli stessi continuino ad esercitare il mandato nella presente legislatura, ovvero che abbiano esercitato l’ultimo mandato nella quindicesima (la scorsa legislatura, ndr)”. Per coloro che sono cessati dal mandato parlamentare in una data anteriore, tali attribuzioni saranno riconosciute sino al termine della presente legislatura. È il caso di Pietro Ingrao e Irene Pivetti, che perderanno i benefici alla fine di questa legislatura. Tra i fortunati, invece, oltre a Casini, che ha deciso di fare a meno di questi benefici, restano Violante e Bertinotti.

Commenta Stampa
di Antonio Formisano
Riproduzione riservata ©