Politica / Politica

Commenta Stampa

Caso Alitalia, domani è previsto il Cda


Caso  Alitalia, domani  è previsto il Cda
10/10/2013, 14:44

Caso Alitalia, i Sindacati non mollano e sonop sul piede di guerra :
'' E' inaccettabile qualunque ipotesi di commissariamento e di procedure concorsuali. Per questo è necessario contrapporsi con forza a questa idea distruttiva. Il governo deve garantire la continuità aziendale non c'è altra strada'',  questo è quanto affermano Filt Cgil, Fit Cisl, Uiltrasporti e Ugl Trasporti in una nota congiunta, annunciando di essere pronti ad avviare ''una fase di straordinaria mobilitazione di tutti i lavoratori del settore a difesa dell'occupazione del trasporto aereo''.
E continuano: "Si rischia di vivere un collasso dalle conseguenze drammatiche, capace di cancellare con effetto domino migliaia di posti di lavoro in tutto il settore'', aggiungono Filt Cgil, Fit Cisl, Uiltrasporti e Ugl trasporti in comunicato unitario, all'indomani dell'incontro con Alitalia, sottolineando che ''senza Alitalia non c'è industria del trasporto aereo italiana. Lavoratrici e lavoratori di Alitalia, del trasporto aereo in genere e il sindacato, sono chiamati a difendere con ogni mezzo la compagnia''.
In base alle informazioni acquisite oggi dall'Enac nell'incontro con i vertici di Alitalia ''emerge una condizione di complessiva sofferenza economico-finanziaria che rende necessaria l'analisi delle condizioni previste dal Regolamento comunitario n.1008 del 2008'', relativo anche al rilascio della licenza di volo. 
Intanto,  si considerano ''gli indici di regolarità e al momento sono buoni, anche se la situazione è difficile, ma non ci sono i sintomi'' che la compagnia si fermi, ha detto il presidente dell'Enac Vito Riggio commentando l'approfondimento in corso all'Enac dopo l'incontro con i vertici di Alitalia.
Alitalia ''dovrà continuare a garantire il pieno rispetto dei requisiti di sicurezza delle operazioni e dei regolamenti a tutela dei passeggeri''.
Lo scrive l'Enac in una nota a seguito dell'incontro con i vertici della compagnia. Reggio ha poi aggiunto :  ''Dobbiamo valutare se sanno far fronte ai loro impegni bisogna guardare gli effetti sui passeggeri che devono volare in sicurezza e regolarità. Si apre una fase critica che stiamo seguendo. C'è molto chiacchierificio, io spero che si mantenga un buono standard. Sarebbe molto brutto per l'immagine del Paese sia che il 50% del traffico aereo, attualmente gestito da Alitalia, andasse in mani straniere, sia che si procedesse ad una sospensione della licenza".
Ed ha concluso : "La situazione è talmente delicata da essere da 5 giorni sul tavolo del governo''. Previsto per domani  il Cda di Alitalia.

 

Commenta Stampa
di Redazione
Riproduzione riservata ©