Politica / Parlamento

Commenta Stampa

Caso Cosentino, la giunta rinvia decisione su arresto

Il dieci gennaio si decide sull'ex sottosegretario

Caso Cosentino, la giunta rinvia decisione su arresto
21/12/2011, 18:12

Decisione rinviata per Nicola Cosentino. La giunta per le autorizzazioni di Montecitorio ha rinviato al dieci gennaio il voto sul caso di arresto chiesto dalla Procura di Napoli a carico dell’ex sottosegretario. All’interno dell’organismo decisionale sarebbero arrivate nuove carte che i consiglieri hanno chiesto di esaminare. La richiesta di rinvio è stata avanzata dal deputato Vincenzo D’Anna e passata con undici voti favorevoli  e dieci contrari. "A maggioranza si e' soprasseduto al termine fissato per oggi", ha affermato il presidente della giunta per le autorizzazioni a procedere, Pierluigi Castagnetti, "considerando il calendario d'aula e' stato fissato come termine perentorio il giorno 10 gennaio per le decisioni da assumere con l'impegno di consegnare immediatamente l'esito del voto al presidente della Camera perchè calendarizzi subito il parere in aula. Penso che l'aula si occuperà della richiesta di autorizzazione l'11 gennaio, è questo quello che chiederem”. Proprio questa mattina il leader dell’Idv, Antonio Di Pietro aveva detto: “Non si lascino in sospeso fatti delicatissimi che attengono alla giustizia e che non possono andare in ferie - ha detto Antonio Di Pietro -. Alla Camera si deve decidere sull'arresto di Cosentino per reati gravissimi: ci sia il voto immediatamente, altrimenti non ha senso parlare di pericolo di fuga e di inquinamento prove”. Decisivo all’interno della giunta sarà il voto della Lega Nord. Il Pdl è contrario all’arresto, mentre Pd, Idv e Terzo Polo sono a favore.

Commenta Stampa
di Maria Grazia Romano
Riproduzione riservata ©