Politica / Politica

Commenta Stampa

“Se sarò eletto lascerò la segreteria federale della Lega”

Caso Cosentino. Maroni favorevole alla scelta del Pdl


Caso Cosentino. Maroni favorevole alla scelta del Pdl
23/01/2013, 16:21

ROMA – Si schiera favorevole alla scelta del Pdl per le “Liste Pulite” il segretario del Carroccio. Roberto Maroni si è esposto chiaramente sull’esclusione del discusso Nicola Cosentino in un’intervista tenuta da Belpietro: “Ho visto, ne penso bene, penso che Berlusconi e il Pdl abbiano fatto una scelta immagino dolorosa e complicata, ma giusta. Non si tratta di condannare persone fuori dal processo, la presunzione di innocenza è un principio fondamentale, ma qui si parla di cariche elettive”. Pur approvando l’esclusione di Cosentino, Maroni chiarisce la sua posizione passata ed attuale, avendola Lega precedentemente votato a favore del provvedimento restrittivo: “Non gioisco adesso ma era giusto dare un segnale forte tenendo fuori lui e altri che sono indagati o imputati di reati gravi di mafia”, ha precisato. E su possibili fratture per una sua futura nomina da governatore, spiega : “Non sarebbero tre governatori leghisti, ma tre governatori, io ci tengo. Vorrei fare, il governatore non di parte, ma di tutti i lombardi, anche quelli che non mi hanno votato”. E ed aggiunge : “Per questo ho già deciso che se sarò eletto lascerò la segreteria federale del partito e convocherò un congresso straordinario. Da ministro ho già dimostrato di non guardare agli interessi del partito”, conclude il leader del Carroccio.

Commenta Stampa
di Rosa Alvino
Riproduzione riservata ©