Politica / Parlamento

Commenta Stampa

Letta: "Mi occuperò di questa situazione"

Caso De Girolamo, vicino il rimpasto del governo?


Caso De Girolamo, vicino il rimpasto del governo?
13/01/2014, 16:14

ROMA - Non accennano a diminuire le polemiche scoppiate intorno a Nunzia De Girolamo, ministro dell'Agricoltura in quota Ncd, finita nella bufera per l'indagine sulla Asl di Benevento.
E proprio sulla scia di questo scossone, potrebbe subire una notevole accelerata la decisione su un rimpasto di governo. A mettere pressione al premier è soprattutto il Pd che da un lato alza i toni sulla vicenda De Girolamo (oggi è l'ex ministro Paolo Gentiloni a chiederne le dimissioni) e dall'altro continua a spingere perché l'esecutivo dia concretezza alle questioni caldeggiate dalla segreteria Renzi.
Sulla spinosa questione è intervenuto anche Francesco Boccia: lettiano, e sostenitore di Matteo Renzi alle scorse primarie, Boccia è il marito della De Girolamo: "Nella vita chi sbaglia paga sempre, ma è la magistratura a deciderlo fermo restando che l'intero mondo della politica dovrebbe farsi un serio esame di coscienza. Io appartengo a quella scuola antica molto rigorosa, rigorosa con tutti, con chi è accanto e con chi è di fronte".

Letta, momentaneamente in Messico per la missione di due giorni, ha assicurato che al suo rientro in Italia approfondirà la vicenda e prenderà eventuali provvedimenti.

Il concretizzarsi dell'ipotesi di rimpasto ha ovviamente scatenato un toto-nomi su chi rischia di perdere la poltrona di Ministro. Secondo alcune indiscrezioni pare che 'a rischio' sarebbero soprattutto i ministri 'economici': Saccomanni, Flavio Zanonato (ministero dello Sviluppo) ed Enrico Giovannini (ministero del Lavoro).

Commenta Stampa
di Elisa Manacorda
Riproduzione riservata ©