Politica / Parlamento

Commenta Stampa

CASO VELARDI: INTERVIENE IL PRESIDENTE LONARDO


.

CASO VELARDI: INTERVIENE IL PRESIDENTE LONARDO
11/06/2008, 17:06

 

In riferimento alle dichiarazioni apparse oggi sulla stampa dell’Assessore regionale al turismo Claudio Velardi, il Presidente del Consiglio Regionale della Campania Sandra Lonardo ha inviato all’assessore Velardi la seguente lettera aperta:
 “Mi auguro che domani non si risolva tutto nei titoli da giornale del tipo: “Scontro Velardi-Lonardo”. Sono davvero altri i sentimenti che mi spingono a scrivere. Da Presidente dell’intera Assemblea sento il dovere di intervenire, augurandomi che alla fine prevalga, su tutto, lo spirito costruttivo. Rispetto lo sforzo che sta compiendo l’assessore Claudio Velardi per recuperare un’immagine positiva alla nostra Campania deturpata dai rifiuti. Con altrettanta franchezza devo esternare il mio stupore per i suoi giudizi sul lavoro e, soprattutto, sul ruolo del Consiglio, giudizi, tra l’altro, espressi  sulla stampa, prima ancora che nella sede appropriata, che è l’Aula consiliare. Sempre con franchezza, devo rilevare che c’è un tempo per offrire validi contributi di professionalità e competenza tecnica e c’è un tempo per le valutazioni politiche, che non possono non tenere conto delle legittime aspettative dei territori che, innanzitutto, sono autenticamente e legittimamente rappresentati dagli eletti. Se è vero che c’è bisogno di agire, di fare, di decidere, è altrettanto vero che ci sono le regole da rispettare. Non si può, ad esempio, pensare di sciogliere per via amministrativa, con una semplice delibera, problemi che richiedono di essere risolti attraverso un’appropriata riforma legislativa ed un adeguamento ai nuovi tempi della normativa. Il rimedio, a volte, malgrado le buone intenzioni, può anche tradursi in un danno peggiore. Certo, si può chiedere e si può anche pretendere dal Consiglio maggiore celerità.
Ma non si può immaginare di sostituirsi al Consiglio. Sarebbe davvero grave per la democrazia.
Credo, sempre per essere franca, che bene avrebbe fatto l’assessore Velardi a rendere fattivo il dialogo e la collaborazione interistituzionale, offrendo il suo contributo di analisi e di proposta in seno alla Commissione competente sul disegno di legge sul Turismo. Ricordo che stiamo parlando di una legge proposta dal governo regionale, per la quale si sono tenute consultazioni e audizioni itineranti (presenti gli allora assessore Marco Di Lello e presidente della III Commissione Francesco Casillo) con tutte le parti interessate, in tutte e cinque le province. Raccogliere le istanze e trasferirle in atti di legge non è esercizio “mostruoso”, ma senso di alta, doverosa e trasparente considerazione dei bisogni dei cittadini e delle aspettative degli operatori del settore. Questa è la strada maestra, se davvero si vogliono evitare sprechi e sostenere le iniziative meritevoli e utili per superare la crisi ed intercettare nuovi e diversi flussi turistici.”
Commenta Stampa
di Giancarlo Borriello
Riproduzione riservata ©