Politica / Regione

Commenta Stampa

Castanicoltura, Caputo: “proposta di legge passa all’unanimità in commissione agricoltura”


Castanicoltura, Caputo: “proposta di legge passa all’unanimità in commissione agricoltura”
08/07/2011, 09:07

“Oggi la Commissione consiliare Agricoltura ha dato l’Ok all’unanimità alla proposta di legge per il settore castanicolo, segno che al di la del colore politico c’è attenzione e sensibilità per l’economia del territorio”.

Lo ha reso noto Nicola Caputo Consigliere regionale e Presidente della Commissione Trasparenza, firmatario con i consiglieri, Pietro Foglia, Rosa d’Amelio e Gennaro Oliviero di una Pdl per salvare il comparto castanicolo campano e sconfiggere l’attacco parassita del castagno

“Ringrazio la vice Presidente della Commissione Paola Raia per la sua disponibilità a mettere all’ordine del giorno della commissione la discussione sulla Pdl”

“E’ necessario accelerare i tempi e intervenire con misure capaci di contrastare il fenomeno prima che l’economia locale, già provata dalla crisi, sia compromessa”.

“Il provvedimento legislativo che ha ricevuto il via libera dalla Commissione Agricoltura , - spiega Caputo – è un atto indispensabile per contrastare una infestazione la cui rapida diffusione ha portato ad una vera e propria emergenza fitosanitaria”.

“Il settore castanicolo, per alcuni territori, rappresenta una risorsa fondamentale sotto l'aspetto non solo economico, ma anche sociale ed ambientale, un mancato o tardivo intervento costerebbe moltissimo soprattutto in termini di posti di lavoro perduti”.

“Va considerata – spiega ancora Caputo - anche la funzione che la castanicoltura assume nei settori boschivo e paesaggistico. Tutti elementi che ci fanno considerare questa risorsa naturale di importanza nevralgica per l’intera collettività”.

“Ora, - conclude il Consigliere regionale - non resta che il passaggio in aula perché questa Pdl possa essere definitivamente licenziata e contribuire a risollevare un settore già in difficoltà”

Commenta Stampa
di Redazione
Riproduzione riservata ©