Politica / Napoli

Commenta Stampa

Castellammare di Stabia. Sicignano (FLI): “controlli antimafia? bene, ma si facciano sulla politica locale”


Castellammare di Stabia. Sicignano (FLI): “controlli antimafia? bene, ma si facciano sulla politica locale”
11/01/2012, 16:01

Sul tema ancora troppe ombre e mancate risposte inquinano la politica locale. Sui rapporti tra politica e camorra in città negli ultimi anni è successo di tutto, ma si fa finta di niente

CASTELLAMMARE DI STABIA. «Il sindaco chiede controlli antimafia sui portatori della statua del Santo Patrono e organizzatori della processione? bene, sono perfettamente d’accordo, ma rilancio, chiedendo che gli stessi controlli riguardino vicende più serie e che vengano dedicati ai politici locali, consiglio comunale compreso, anche valutando la rilevanza di eventuali “parentele”» è quanto sostiene Antonio Sicignano, consigliere comunale di opposizione, esponente di Fli.

«Sul tema ancora troppe ombre e mancate risposte inquinano la politica locale. Sui rapporti tra politica e camorra in città negli ultimi anni è successo di tutto: un consigliere comunale è stato ucciso, alcuni killer di camorra sono risultati essere iscritti ad un partito politico e candidati alle primarie per l’elezione del segretario del citato partito, ora confluito nel pdl, ed in alcune indagini sulla camorra sono emerse intercettazioni tra consiglieri comunali e esponenti della malavita finalizzati a interessarsi su una zona finalizzata al parcheggio abusivo».

«Bene, nonostante tutto ciò, ancora oggi c’è gente che continua a fare politica come se nulla fosse successo, non ritenendo opportuno mai dare spiegazioni alla città sul perché un killer di camorra era candidato nella sua lista per le primarie del partito o del perché risulti citato in altre vicende. Noi nei mesi scorsi abbiamo chiesto di istituire una commissione consiliare di inchiesta anticamorra, ma ovviamente la conferenza dei capigruppo governata in argomento è andata deserta»

Commenta Stampa
di Redazione
Riproduzione riservata ©

Correlati