Politica / Politica

Commenta Stampa

Manifestazione dei comitati pendolari

Castellammare, via la stazione. Al suo posto un supermarket

Verdi: "Bisogna fermare Bobbio"

Castellammare, via la stazione. Al suo posto un supermarket
25/09/2012, 10:30

Sindaco di Castellammare chiude la ferrovia e la stazione cittadina per realizzare un megamarket. Verdi Ecologisti: " bisogna fermarlo". Prevista manifestazione con i comitati di pendolari. 
 
"Il Sindaco di Castellammare Bobbio - denuncia il commissario regionale dei Verdi Ecologisti Francesco Emilio Borrelli - ha fatto chiudere sia la Stazione del suo comune che quella di Gragnano in accordo con l' allora primo cittadino Annarita Patriarca successivamente sciolto per infiltrazioni camorristiche.

Un danno che i cittadini di questi due comuni stanno pagando pesantemente sia in termini di mobilità che di inquinamento. Ridicole appaiono anche le affermazioni di Bobbio che ha addirittura proposto di fare una pista ciclabile al posto del tratto ferroviario. Una idea irrealizzabile visto che il tratto è in salita.

Tra l' altro i binari abbandonati stanno già diventando delle nuove discariche a cielo aperto. Ancora più grave è la notizia che al posto della stazione l' amministrazione avrebbe progettato la realizzazione di un megamarket. Per questo con i comitati dei pendolari di Castellammare abbiamo in programma una manifestazione pubblica alla stazione di Castellammare per ribadire la nostra richiesta di riapertura urgente del tratto ferroviario di cui assurdamente è stata privata la città grazie ad un accordo vergognoso tra lo stesso Bobbio e l' asessore ai trasporti Vetrella.

Assessore che è sempre in prima linea quando si tratta di ridurre il trasporto regionale su ferro come è già avvenuto ad Avellino con la incredibile chiusura della storica stazione cittadina".  

Commenta Stampa
di Redazione
Riproduzione riservata ©