Politica / Parlamento

Commenta Stampa

CASTELVOLTURNO, BARBATO (IDV): ESERCITO?PRIMA SPEZZARE LEGAMI POLITICA-CLAN


CASTELVOLTURNO, BARBATO (IDV): ESERCITO?PRIMA SPEZZARE LEGAMI POLITICA-CLAN
24/09/2008, 08:09

"L'invio dei militari nel casertano è l'ennesima operazione scenografica del governo Berlusconi, un'iniziativa che avrà effetti pressochè nulli. Contro la camorra occorre invece potenziare gli apparati investigativi e fornire in modo duraturo più uomini, mezzi e risorse alle forze dell'ordine. Ma, innanzitutto, bisogna combattere e rimuovere tutti i legami tra la politica e i clan, che da anni inquinano le istituzioni campane. Nella regione ci vuole una poderosa operazione di ripristino della legalità". A dirlo è il deputato dell'Italia dei Valori Franco Barbato.

"Il dominio totale dei clan su alcune zone della Campania – ha aggiunto - e' infatti anche colpa di una cattiva politica che non ha interesse a liberare la regione dall'oppressione della criminalità, perché è la stessa politica che in alcune occasioni si serve della camorra per raccogliere voti e orientare il consenso".

"Che esempio può dare ai cittadini – ha proseguito Barbato - una classe politica che annovera tra i propri rappresentanti personaggi citati da pentiti o inquisiti per collusione, corruzione o che addirittura hanno ricevuto appoggio elettorale dai clan? Come può un ceto politico così compromesso avere interesse a sconfiggere la camorra?".

Secondo Barbato, "la verita' e' che in Campania la politica si e'

spesso servita delle zone d'ombra e dei rapporti poco limpidi. I militari, che peraltro se ne andranno dopo poco tempo, di fatto non serviranno a nulla e sono quindi solo fumo negli occhi dell'opinione pubblica. Contro la camorra occorre quindi, prima di tutto, una forte volontà politica accompagnata da interventi strutturali, e non emergenziali, come il potenziamento dell'intelligence, più confische dei beni dei clan, più risorse per le forze dell'ordine e un ripristino della legalità a 360 gradi".

 

Commenta Stampa
di Redazione
Riproduzione riservata ©