Politica / Regione

Commenta Stampa

Cave Maddaloni, in commissione l'audizione dell'assessore Cosenza


Cave Maddaloni, in commissione l'audizione dell'assessore Cosenza
31/01/2011, 17:01

“E’ evidente il contrasto tra il parere favorevole della Commissione Valutazione Impatto Ambientale che proroga le attività estrattive per la cava Vittoria di Maddaloni e tutte le osservazioni tecniche precedenti che chiedono invece, di bloccare il processo estrattivo

Lo ha dichiarato Nicola Caputo, Presidente della Commissione Trasparenza e Controllo Atti, nel corso dell’audizione a cui ha partecipato l’assessore regionale con delega alle Cave Edoardo Cosenza.

“Ci troviamo di fronte ad una situazione paradossale -. spiega Caputo - con due Valutazioni di impatto ambientale che contrastano in modo netto. Salta agli occhi il fatto che il nuovo ospedale è incompatibile con una impresa con il pesante impatto ambientale come quella estrattiva. La nuova autorizzazione è infatti in contrasto con quanto prescritto dalla V.i.a. precedentemente rilasciata per il Policlinico in costruzione”.

Per l’assessore Cosenza, intervenuto all’audizione, “il Genio Civile, preso atto dei vari pareri e, soprattutto grazie all’assenza della competente Sovrintendenza ai Beni Culturali e Ambientali ha proceduto a dare il via libera alla procedura che permette che la cava vittoria continui a essere interessata da attività estrattive”.

“Assordante il silenzio della Soprindentenza – sentenzia Caputo – e quella dell’Amministrazione comunale di Maddaloni chiamata, quest’ultima, semplicemente a “concordare con adeguate misure di compensazione”.

“Mercoledi presenterò una interrogazione all’assessore all’ambiente che non è potuto essere qui oggi – annuncia Caputo - per chiarire quale è stato l’iter che ha portato all’approvazione di una Valutazione di Impatto Ambientale sulla attività estrattiva in contrasto evidente con quella rilasciata per la costruzione del Policlinico”.

“La decisione di concedere l’ampliamento dell’ attività estrattiva tra i comuni di Maddaloni e Caserta continua a destare preoccupazione e allarme tra i cittadini che vivono a ridosso delle cave. Per fare definitivamente chiarezza sulla vicenda, questa Commissione sta lavorando per ascoltare tutti i soggetti in campo: la settimana scorsa, le associazioni che si occupano di tutela del territorio e oggi l’assessore Cosenza”

“Sono convinto – conclude Caputo che al di la del burocratichese con il quale spesso i funzionari si esprimono, spetta alla politica dare risposte senza nascondersi dietro le convenienze, le opportunità, gli interessi. Si tratta della salute dei cittadini e su questa non si possono fare giochi e tessere trame di alcun tipo”.

Commenta Stampa
di redazione
Riproduzione riservata ©