Politica / Parlamento

Commenta Stampa

L'ex patron rossoblù critica il sindaco di Bologna

Cazzola:«Delbono incompetente a gestire crisi»


Cazzola:«Delbono incompetente a gestire crisi»
29/12/2009, 21:12

BOLOGNA - Cazzola ricorda che cosa avrebbe fatto lui, se avesse vinto le elezioni, nei primi 180 giorni. E lo fa rispolverando i suoi «progetti per Bologna», contenuti nel programma diffuso in campagna elettorale: da un piano straordinario per la pulizia dei muri e dei portici con 2,5 milioni di euro («mentre la giunta Delbono ne ha stanziati 250 mila che non servono a nulla») fino ai buoni scuola e ai voucher per il tempo pieno per i bambini. Un elenco di provvedimenti «per cose che avremmo potuto fare con un totale di 15 milioni di euro».
È una bocciatura completa quella che Alfredo Cazzola riserva ai risultati dei primi sei mesi di lavoro della giunta comunale. Lo sfidante di Delbono al ballottaggio fa i conti in tasca a un'amministrazione che giudica «non all’altezza della situazione». È una sentenza netta, quella di Cazzola: un esordio «assai deludente rispetto alle promesse», sentenzia in una conferenza stampa a Palazzo D’Accursio. Un'occasione per intervenire anche a proposito dei dati sui primi sei mesi di attività dell'assemblea, quelli ufficiali, che lo indicano come il consigliere meno presente e col minor numero di votazioni: «Le mie assenze sono tutte ampiamente giusitificate - commenta -. Sono mancato solo in occasioni in cui ero all’estero per motivi personali, ma tutte le volte che sono in Italia sono presente, sia il lunedì che il venerdì».
- Per lo sfidante di Delbono al ballottaggio, il sindaco si trova di fronte «a una perdita di oltre 20 milioni di euro dovuta a incapacità o a eredità del passato»: una somma che Cazzola ricava mettendo in fila «il buco di tre milioni di Gestor, una multa per altri tre milioni pagati da Atc, i 6,4 milioni pagati per la fidejussione per il al PalaDozza», per saldare il debito contratto dalla Fortitudo di Gilberto Sacrati con il Credito sportivo, e infine «altri 6 milioni bruciati per la piscina coperta dello Stadio».

Commenta Stampa
di Mario Aurilia
Riproduzione riservata ©