Politica / Politica

Commenta Stampa

Cacciato dal partito chi voleva votare in maniera differente

Cda Rai: il Pdl fa mancare il numero legale


Cda Rai: il Pdl fa mancare il numero legale
04/07/2012, 14:07

ROMA - Ancora una fumata nera per la scelta del nuovo Consiglio di amministrazione della Rai; ed ancora una volta a causa del comportamento del Pdl. Questa volta a causare il problema è stato Paolo Amato, deputato del Pdl, che questa mattina ha annunciato che avrebbe votato per la candidata Flavia Nardelli, sostenuta da Idv, Fli ed Api. Una dichiarazione che spiazza i capigruppo Maurizio Gasparri e Gaetano Quagliariello, i quali rimediano rapidamente. Con una nota congiunta i due hanno annunciato che Amato si è dimesso dal partito (ed è facile immaginare con quanta volontarietà, ndr) e che quindi il Pdl non avrebbe partecipato alla votazione, perchè devono decidere con chi sostituire Amato. E avendo la metà dei componenti della Commissione di Vigilanza, può tranquillamente decidere questo.
Il problema di fondo è nei numeri: il Pdl vuole controllare quattro dei sette membri che la Commissione di Vigilanza esprimerà; ma la candidatura della Nardelli e il voltafaccia della Lega (che aveva annunciato che non avrebbe votato e poi invece l'ha fatto) hanno finora impedito di raggiungere questo risultato.

Commenta Stampa
di Antonio Rispoli
Riproduzione riservata ©