Politica / Politica

Commenta Stampa

Il ddl seguirà un iter piuttosto lungo

Cdm approva ddl costituzionale su abolizione province

Le province verranno sostituite dalle Città metropolitane

Cdm approva ddl costituzionale su abolizione province
02/08/2013, 20:13

ROMA - Dopo l’ok di venerdì scorso al ddl Delrio, che, in attesa della riforma costituzionale, svuota le amministrazioni provinciali di compiti e risorse, il Consiglio dei ministri ha dato il via libera al disegno di legge costituzionale per abolire le Province. Il testo del ddl costituzionale che dovrebbe portare alla cancellazione degli enti provinciali ricalca quello già preliminarmente approvato lo scorso 5 luglio e prevede che le Province vengano abolite dall’articolo 114 della Costituzione e che vengano sostituite dalle Città metropolitane, unico elemento di raccordo tra le Regioni e i Comuni. Su sollecitazione dell’Anci, è previsto che la legge statale adesso non disciplini solo le funzioni, le modalità di finanziamento e l’ordinamento delle Città metropolitane, ma anche il suo territorio.

L’approvazione del ddl dovrà seguire comunque un iter piuttosto lungo, dal momento che si tratta dell’approvazione di un provvedimento di natura costituzionale. L’articolo 138 della Costituzione, infatti, dispone due deliberazioni in ciascuna Camera a distanza di tre mesi l’una dall’altra.

Commenta Stampa
di Vanessa Ioannou
Riproduzione riservata ©