Politica / Politica

Commenta Stampa

Niente votazione, ma la Lega resta contraria

Cdm: Conte toglie le deleghe al sottosegretario Siri


Cdm: Conte toglie le deleghe al sottosegretario Siri
08/05/2019, 13:46

ROMA - Non è durato a lungo il Consiglio dei Ministri convocato per questa mattina che aveva all'ordine del giorno la vicenda di Armando Siri, il sottosegretario ai Trasporti indagato per corruzione. Alla fine il Presidente del Consiglio Giuseppe Conte ha deciso di togliergli le deleghe, di fatto estromettendolo dal governo. La Lega continua a difendere Siri, ma non ha protestato per la decisione del Presidente del Consiglio. 

Dal canto suo Luigi Di Maio, appena finitoil Cdm si è precipitato in sala stampa per fare il suo solito monologo (senza domande dei giornalisti, come è prassi per questo governo) dicendo: "Mi fa piacere non si sia andati alla conta, il nostro obiettivo non era avare una superiorità numerica né morale. Non è una vittoria del M5s ma degli italiani onesti. Non c'è principio di colpevolezza, valuteremo sempre caso per caso come forza politica, ma ci vuole precauzione come istituzioni, perché teniamo alla credibilità di questo governo, non potevamo chiudere un occhio". 

Commenta Stampa
di Antonio Rispoli
Riproduzione riservata ©