Politica / Parlamento

Commenta Stampa

CEI: CI MOBILITEREMO CONTRO LE DECISIONI DEL GOVERNO SULLA SCUOLA


CEI: CI MOBILITEREMO CONTRO LE DECISIONI DEL GOVERNO SULLA SCUOLA
05/12/2008, 11:12

Affondo diretto della CEI (Conferenza Episcopale Italiana) contro il governo Berlusconi. E a farlo è stata una delle voci più autorevoli, Monsignor Bruno Stanco, Direttore dell'Ufficio istruzione della CEI, che si è lamentato per i tagli che finora il governo ha dedicato alle scuole paritarie. E ha preannunciato che, se il governo non correrà ai ripari, presto ci sarà una mobilitazione delle scuole paritarie, per ottenere i soldi necessari. In particolare Monsignior Stanco si lamenta del taglio di 150 milioni alle scuole paritarie contenuto nella legge Gelmini.

CHe se viene confrontato agli 8 miliardi per le scuole pubbliche, rende l'idea del grave taglio dato a tutto il sistema pubblico. D'altronde le scuole cattoliche recupereranno presto questo deficit, non appena gran parte degli attuali studenti della scuola pubblica, una volta che questa sarà distrutta, non avranno che due scelte: pagare gli ingentissimi esborsi che la scuola privata richiede oppure restare ignoranti.

Commenta Stampa
di Antonio Rispoli
Riproduzione riservata ©