Politica / Regione

Commenta Stampa

86 espropri prima di avviare i lavori.

Cessione volontaria, l'auspicio del sindaco quartese


Cessione volontaria, l'auspicio del sindaco quartese
21/06/2010, 10:06

QUARTO (NA) - "Il nostro obiettivo è partire dal primo momento di socializzazione e dunque dalla realizzazione dei marciapiedi. Per portare a termine questo risultato, bisognerà procedere con 86 espropri. Speriamo di raggiungere un accordo bonario con i proprietari e dunque di ottenere queste particelle dietro compenso". Queste le parole del primo cittadino di Quarto, Sauro Secone, in seno al progetto volto a riqualificare l'antica via della città, dedicata alla Santa Patrona.
Collegare via Santa Maria al resto della città mediante due lunghi marciapiedi: si presenta così l'agognata opera di restyling, che prevede una serie di cambiamenti anche in tema di viabilità e segnaletica stradale; nella zona dello stazionamento dei pullman sorgerà infatti una rotatoria, volta a decongestionare la zona dal traffico.
Il sindaco invita intanto i proprietari di tali spazi a cedere i loro terreni in via bonaria, evitando così il ricorso alle vie legali.

Commenta Stampa
di Tiziana Casciaro
Riproduzione riservata ©