Politica / Regione

Commenta Stampa

Cgil su sciopero regionale Telecomunicazioni di lunedì 17


Cgil su sciopero regionale Telecomunicazioni di lunedì 17
14/09/2012, 13:01

Napoli, 14/09/2012. In conseguenza del blocco delle trattative per il rinnovo del Contratto Collettivo Nazionale di Lavoro delle Telecomunicazioni, le Segreterie Regionali SLC CGIL – FISTel CISL – UILCOM UIL hanno indetto, per il giorno 17 settembre ’12, una manifestazione regionale con presidio presso il Centro Direzionale di Napoli Is. A/6 dalle ore 10.00, in concomitanza dello sciopero nazionale di 8 ore del settore Telecomunicazioni.

 

Il Segretario Cgil Napoli Gianluca Daniele, in merito allo sciopero ha così dichiarato: “I motivi che ci hanno portati alla proclamazione dello sciopero sono quanto mai seri e determinanti per il futuro lavorativo di migliaia di persone, il settore delle Telecomunicazioni è, infatti, soprattutto nel meridione, saliente per l’economia delle nostre terre perché occupa moltissimi giovani che, altrimenti, a causa del tasso altissimo di disoccupazione, non avrebbero potuto trovare altro sbocco nella propria terra. Ciò che con questa mobilitazione ci aspettiamo è che si giunga ad un rinnovo contrattuale rapido, unico per l’insieme delle attività del settore e che sia incentrato su una soluzione che permetta di gestire i cambi di appalto degli outsourcer, salvaguardando l’occupazione. La trattativa è aperta però anche su molte altre salienti proposte come: il recupero integrale del potere di acquisto delle retribuzioni, la definizione degli aspetti riguardanti le professionalità, la definizione nel contratto delle garanzie retributive e normative per il personale a progetto utilizzato in attività di vendita, laddove il Decreto Sviluppo sia convertito in Legge”.

 

Contestualmente al presidio le Segreterie Regionali incontreranno l’Assessore Regionale al Lavoro per discutere del futuro e delle prospettive di migliaia di lavoratori del settore delle Telecomunicazioni operanti in Campania.

Commenta Stampa
di Redazione
Riproduzione riservata ©