Politica / Parlamento

Commenta Stampa

CHIUSE LE CONSULTAZIONI PER OGGI


CHIUSE LE CONSULTAZIONI PER OGGI
28/01/2008, 15:01

Si sono chiuse le consultazioni previste in calendario per oggi: il quadro politico non registra particolari novità.
Il centro-destra chiede quasi compattamente le elezioni subito, con la sola eccezzione di Pier Ferdinando Casini per l'UDC che ritiene sia necessario un governo di pacificazione che consenta di mitigare l'acceso clima politico, e l'introduzione almeno delle preferenze come ritocco minimo rispetto alla legge elettorale. Il quadro sarà chiaro solo domani, quando il presidente della Repubblica Giorgio Napolitano avrà ascoltato anche Berlusconi e Veltroni. Le elezioni, nella compagine del centro-sinistra, nessuno le vuole, apparte Diliberto che apre a quest'ipotesi; se l'ipotesi delle urne non è certo auspicata dalle forze della sinistra, Walter Veltroni lascia intendere che il Partito Democratico è pronto a quest'eventualità, e ribadisce che nel caso la nuova compagine di centro-sinistra correrà da sola. 
A questo punto si allontana ogni altra ipotesi che non preveda le elezioni a stretto giro; rimane in vita solo l'ipotesi di conferire un mandato esplorativo a un esponente istituzionale: Franco Marini, potrebbe essere la figura giusta, anche se appare, dati i numeri registrati al Senato, quasi come un suicidio politico, un sacrificio a cui il presidente del Senato potrebbe non essere disposto.

Commenta Stampa
di Redazione
Riproduzione riservata ©