Politica / Parlamento

Commenta Stampa

CICCHITTO: L'OPPOSIZIONE CAMBI IL CANDIDATO PER LA VIGILANZA RAI O DECIDIAMO NOI


CICCHITTO: L'OPPOSIZIONE CAMBI IL CANDIDATO PER LA VIGILANZA RAI O DECIDIAMO NOI
12/11/2008, 12:11

Se c'erano ancora dei dubbi sulle intenzioni della maggioranza, dopo che stamani l'ennesima riunione della Commissione di Vigilanza RAI è andata deserta per la mancanza del numero legale, data l'assenza dei consiglieri di PdL e Lega, ha provveduto a dissiparli il capogruppo del PdL al Senato, Fabrizio Cicchitto. Infatti, parlando ai giornalisti, ha lanciato un vero e proprio ultimatum: "L'opposizione cambi il candidato. O fanno quello che facemmo noi con Pecorella per la Consulta, per trovare una soluzione, e indicano un altro nome, o noi valuteremo il da farsi".

A parte che il paragone è improponibile, perchè Leoluca Orlando, il candidato delle opposizioni alla presidenza della COmmissione di Vigilanza RAI, a differenza di Pecorella, non è sotto processo per gravi reati penali, appare evidente come la destra vuole semplicemente mettere a capo della commissione una persona di suo gradimento e non, come è prassi, una persona scelta dalle opposizioni.

Commenta Stampa
di Antonio Rispoli
Riproduzione riservata ©