Politica / Parlamento

Commenta Stampa

Favorito il nord, annuncio a favore del sud

Cipe "elettorale": via libera ad opere per 9 miliardi


Cipe 'elettorale': via libera ad opere per 9 miliardi
03/08/2011, 10:08

ROMA - Una seduta del Cipe straordinaria: con una singolare coincidenza con le dichiarazioni del Presidente del Consiglio previste per oggi, l'organismo economico decide di dare il proprio via libera ad una serie di opere, per un valore di 9 miliardi di opere. In particolare, è stato dato il via libera al piano per il Sud (qualunque cosa sia, visto che non è mai stato specificato, ndr) e a molte infrastrutture per il nord, come il progetto preliminare della Tav Torino-Lione, la Tangenziale esterna di Milano. Più altre opere, come il primo lotto del collegamento ferroviario tra la Orte-Falconara e la dorsale adriatica.
Il MInistro delle Infrastrutture, Altero Matteoli, esulta: "Si tratta di infrastrutture per complessivi 9 miliardi di euro circa, di cui oltre 7 miliardi a valere sui fondi Fas che finanziano il Piano per il Sud. Sono interventi che daranno certamente un forte impulso allo sviluppo".
Peccato che non ci sia un centesimo. Come verranno finanziati questi 9 miliardi? Chi pagherà per ottenere questi soldi? Oppure è solo l'ennesimo bluff di questo governo?

Commenta Stampa
di Antonio Rispoli
Riproduzione riservata ©